Il Pescara batte il Livorno, nonostante qualche difficoltà di troppo che non ci si aspettava alla vigilia, ma con un gol, quello di Maniero, che permette agli abruzzesi di credere ancora nella permanenza in Serie B. Il punteggio finale, Pescara-Livorno 1-0, premia i padroni di casa, che ad una giornata dal termine del campionato sono attualmente 16°, a pari punti col Perugia che oggi sarebbe salvo. Tutto rimandato all’ultima decisiva giornata, che deciderà i destini delle squadre ponendo fine ad un lunghissimo e alquanto spettacolare campionato di Serie B!

LE FORMAZIONI:

PESCARA (4-3-3): Fiorillo – Zappa, Bettella, Drudi, Balzano (65° Del Grosso) – Kastanos (46° Pucciarelli; 84° Crecco), Palmiero (68° Busellato), Memushaj – Clemenza (69° Bruno), Maniero, Bocic. All. Sottil.

LIVORNO (3-5-2): Neri – Marie-Sainte, Coppola, Boben – Morelli (73° Fremura), Trovato (53° Porcino), Luci (73° Agazzi), Awua, Seck (59° Ruggiero) – Murilo, Haoudi (46° Pallecchi). All. Filippini.

LA PARTITA:

PRIMO TEMPO:

Il Pescara non poteva non vincere, contro un Livorno retrocesso da settimane e ormai con la testa alla prossima stagione. La squadra di Sottil invece doveva assolutamente trovare i 3 punti come detto, per cercare di salvarsi a tutti i costi!

La prima vera occasione da gol però è di marca ospite, con Trovato che al 16° calcia al volo dal limite impegnando severamente Fiorillo che risponde presente.

Reazione immediata dei pescaresi che costruiscono due nitide occasioni da rete nel giro di due minuti, tra il 19° e il 21°; prima Clemenza calcia a giro dal limite, sfiorando la porta, e poi lo stesso calciatore non inquadra la porta su un cross basso che ha messo in seria difficoltà la difesa livornese che viene graziata.

Il Livorno si difende con ordine e riesce a contrastare ottimamente le offensive dei padroni di casa, che ogni qual volta arrivano al limite dell’area di rigore avversaria sbattono contro il muro eretto dalla squadra di Filippini.

Al 42° così gli ospiti provano a colpire in contropiede, con la conclusione di Haoudi che viene deviata in corner uscendo davvero per una questione di centrimetri.

Nonostante la pressione dei padroni di casa la prima frazione di gara si è conclusa sul punteggio di 0-0.

Nonostante la pressione dei padroni di casa la prima frazione di gara si è conclusa sul punteggio di 0-0.

SECONDO TEMPO:

Subito due cambi per Sottil che sa che i suoi devono assolutamente vincere questa partita!

Al 52° arriva il tanto atteso vantaggio dei padroni di casa! Azione fulminea del Pescara con Pucciarelli, entrato nell’intervallo, che appoggia per Maniero che a porta vuota non può proprio sbagliare; Pescara-Livorno 1-0 e sospiro di sollievo per tutto lo staff dei pescaresi.

Al 52° Maniero porta avanti i suoi; Pescara-Livorno 1-0

Il Pescara finalmente è riuscito a portarsi in vantaggio, ed ora la gara sembra tutta in discesa per i padroni di casa, che con calma cercano solamente di portare a casa questo pesante risultato.

Dopo il gol il ritmo cala vistosamente, con i padroni di casa che come detto si limitano a tenere bassi i ritmi della partita e con il Livorno che non sembra volere, o potere, opporre particolare resistenza.

I cambi successivi dei due allenatori non cambiano particolarmente la partita che non vive più nessuna grande emozione e si trascina stancamente verso il 90°.

Il Pescara si dimostra molto nervoso e nel recupero vengono ammoniti ben 3 calciatori di Sottil, che salgono a 7 nel totale della partita.

Nonostante ciò gli abruzzesi possono festeggiare perché il risultato finale, Pescara-Livorno 1-0, permetterà alla squadra di giocarsi le chance di salvezza nell’ultimo turno, contro il Chievo Verona.

Il Pescara batte di misura il Livorno e continua a sperare

IL TABELLINO DELLA GARA:

RISULTATO: Pescara-Livorno 1-0.

MARCATORI: 52° Maniero (P)

AMMONITI: Clemenza, Drudi, Kastanos, Palmiero, Crecco, Memushaj, Bocic (P), Coppola (L)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20