fbpx
Settembre18 , 2021

Peter-Sagan: vince la decima tappa della Corsa Rosa

Related

Angers vs Nantes: pronostico e possibili formazioni

L'Angers ospiterà il Nantes in Ligue 1 domenica 19...

Yamaha si prepara per lo sbarco in Moto2

Sottotraccia, i costruttori stanno tornando nella classe media del...

Superbike Barcellona: Sykes distrugge tutti in Superpole

Tra i due litiganti, il terzo gode. Con uno...

Nizza-Monaco: pronostico e possibili formazioni

L'Allianz Riviera ospita domenica 19 settembre un attesissimo Derby...

Belenenses-Gil Vicente: pronostico e possibili formazioni

Cercando di risalire dal fondo della classifica, il Belenenses...

Share

Oggi 17 Maggio 2021 si è corsa la decima tappa del Giro d’Italia dove ha vinto il ciclista Peter-Sagan al termine di una sfida combattuta. Lo slovacco al traguardo di Foligno ha battuto il colombiano Fernando Gaviria (UAE Team Emirates) e l’italiano Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation). Il colombiano Egan Bernal (Ineos Grenadiers) resta ancora in maglia rosa. Domani ci sarà la nuova tappa Perugia-Montalcino.


Giro d’Italia Hot: film a luci rosse prima della tappa

Egan Bernal: vince la nona tappa del Giro d’Italia e si prende la maglia rosa


Peter-Sagan: che cosa è successo nella decima tappa?

La decima tappa della Corsa Rosa prima del giorno di pausa ha proseguito il suo viaggio verso nord salutando l’Abruzzo e facendo capolino nell’Umbria. Il percorso era lungo solo 139 chilometri senza ostacoli che potessero preoccupare un gruppo di velocisti. La fuga è iniziata dopo pochi minuti dall’inizio della gara. Simon Pellaud (Androni Giocattolo-Sidermec), Umberto Marengo (Bardiani-CSF-Faizane), Samuele Rivi ( EOLO-Kometa ), Taco van der Hoorn (Intermarche-Wanty) e Kobe Gossens ( Lotto Soudal ) sono entrati nella Sella di Corno (15 km, 7 km, 4 percento) con 2 minuti di vantaggio e nella tappa intermedia di Santa Rufina (47 km) il dislivello è stato di 2:27.

Il sole batteva piacevolmente sul selciato e dopo due intense tappe nessuno ha voluto spingere a ritmi elevati. Solo prima del Valico della Somma (39 km prima del traguardo a 6,7 km, 5 percento, categoria 4) che i giocatori di Bora-hansgrohe hanno iniziato a correre sperando di ridurre il gruppo dei velocisti. La fuga è stata annullata 43 chilometri prima del traguardo e Tim Merlier (Alpecin-Fenix), David Dekker ( Jumbo-Visma ) e Giacomo Nizzolo (Qhubeka ASSOS) non hanno resistito al ritmo in salita. In difficoltà anche Elia Viviani ( Cofidis ) ma l’italiano è riuscito a sopravvivere al fianco di Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation), Sagan e Fernando Gaviria (UAE Team Emirates).

Una vittoria sofferta per Peter Sagan

Dopo il congresso hanno lavorato le squadre di Israel Start-Up Nation e Bora-hansgrohe, mentre il campione europeo Giacomo Nizzolo, scortato da Victor Campenaerts, ha cercato di raggiungere il gruppo. Gli sforzi di Maciej Bodnar hanno impedito i contrattacchi mentre a 19 chilometri dal traguardo i giocatori di Deceuninck-Quick-Step con Remco Evenepoel hanno accelerato. Il leader della classifica giovanile voleva raccogliere secondi nella tappa di qualificazione a Campello sul Clitunno (18 km all’arrivo) ma Filippo Ganna ha portato subito in primo piano Egan Bernal. Il colombiano ci ha provato ma Evenepoel sembrava avere il traguardo sotto controllo fino a quando Jhonatan Narvaez (Ineos Grenadiers) è saltato dopo tre secondi dal bonus. Il belga è rimasto con 2 secondi, Bernal ha segnato uno ei colleghi si sono ringraziati per la partita.

Peter-Sagan: lo sprint vincente

Bodnar ei suoi colleghi di Bora-hansgrohe e Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation) sono tornati in testa al gruppo e il gruppo ha raggiunto il traguardo sotto la direzione di queste due squadre. Bodnar e Daniel Oss hanno condotto Sagan all’ultimo chilometro evitando un piccolo incidente in una delle curve. Il gruppo in lotta per la vittoria era più ristretto e Juan Sebastian Molano è partito in volata guidando Gaviria in curva. Ma Sagan era perfettamente posizionato e seguiva il pilota dell’UAE Team Emirates. L’ex campione del mondo negli ultimi 120 metri ha preso il comando e l’ultimo sforzo di Gaviria non è riuscito a fermare la sua corsa. 

Pagina Giro D’Italia Twitter: https://twitter.com/giroditalia?ref_src=twsrc%5Egoogle%7Ctwcamp%5Eserp%7Ctwgr%5Eauthor

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20