fbpx

Pioli: “Abbiamo vinto da squadra, peccato l’infortuno di Kjaer”

Date:

il Milan ha battuto il Celtic 4-2 in rimonta, un po’ di colpe le ha Pioli che non ha messo la formazione giusta.

Dichiarazioni Pioli, allenatore Milan

Sulla gara: “I ragazzi hanno voluto mettermi alla prova, per vedere se mi ero ripreso (ride ndr). Avevamo iniziato bene ma due disattenzioni ci hanno messo in difficoltà, tutte le occasioni possono aiutarci a crescere. Anche andando sotto si deve continuare a giocare di squadra, oggi siamo stati bravi. Siamo una squadra giovane, sotto di 2 gol e senza Kjaer, siamo riusciti a rimontare, siamo stati squadra”.

Sull’avversaria: “Il Celtic stasera aveva poco da dimostrare dalla classifica ma voglia di ottenere un risultato importante. Ci piacciono questi tipi di partite, possiamo fare meglio ma sono molto soddisfatto per la reazione della squadra. Esserci qualificati con una gara di anticipo, rifiatare un attimo con un calendario simile può darci una mano”.

Sull’assenza: “Due settimane sono sembrate un’eternità, al di là delle partite c’è la voglia di stare insieme. Abbiamo il piacere di lavorare insieme per dare ed ottenere il massimo. Vogliamo continuare così ed essere ambiziosi”.

Su Ibrahimovic: “E’ un giocatore importante anche quando non gioca, come ha detto Bonera è un capogruppo, ha fatto crescere questa squadra, gli ha dato ancora più competitività. Speriamo possa rientrare presto, non credo possa rientrare domenica, è un problema muscolare e bisogna stare attenti. Meglio attendere una partita e stare bene piuttosto che rischiare. Aspettiamo di capire le sue condizioni e quelle di Leao, abbiamo tante soluzioni, oggi hanno segnato Hauge, Diaz, Castillejo… Sono segnali importanti”.

Pioli su Maradona: “L’ho affrontato da avversario, quando giocavo non lo marcavo, io marcavo Giordano o Careca. Un genio, un fuoriclasse. Ho visto tanti documentari su di lui e mi sono commosso. Diego non morirà mai, rimane un mito del calcio, una leggenda. Spiace veramente tanto, rimarrà sempre nei nostri cuori e nella nostra mente”.

Sulle avversarie in campionato: “Inter, Juventus e Napoli come organici sono più forti di noi e sono partite con obiettivi diversi. Ripeto alla squadra che noi dobbiamo essere ambiziosi per provare a vincere ogni singola partita, abbiamo dimostrato di essere stati alla pari. Questa squadra può crescere ancora tanto, in pochi di loro hanno toccato il loro massimo, mi auguro questa squadra possa crescere ancora”.

Sugli infortuni. “Le preoccupazioni sono gli infortuni, Leao ha avuto un problema in Nazionale, Ibra a Napoli, Kjaer avrà un problema muscolare, non conosciamo ancora l’entità. Le temperature non aiutano. Abbiamo voluto tanti impegni e non ci tiriamo indietro, riusciremo a superare anche questi infortuni”.

Dichiarazione Hauge, man of the match

Sulla partita: “Sono molto felice, non abbiamo iniziato al meglio ma gli errori sono cose che succedono. Abbiamo risposto alla grande, sono felice per la prestazione”.

“Ci piace giocare in Europa, sarà bello giocare ancora in Europa League”.

Cosa ha detto Hauge sul suo gol?

Sui gol: “Lavoro duro e miglioro ogni giorno. Cerco di imparare ogni giorno, è bello lavorare con questo gruppo. I risultati in campo mi rendono felici”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Subscribe

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related

Sampdoria vs Monza 0-3: i brianzoli degli ex affondano i blucerchiati

Termina il match delle ore 15 al Marassi di...

MotoGP, GP Thailandia: la follia meteorologica riapre il mondiale

La pioggia del GP di Thailandia, oltre a mettere...

Leeds United vs Aston Villa – pronostico e possibili formazioni

Il Leeds United cercherà di interrompere una striscia di...

Manchester City vs Manchester United – pronostico e possibili formazioni

Due acerrime rivali con il gusto della vittoria si...