― Advertisement ―

spot_img

Trentaquattresima giornata Serie B 2023/2024: le designazioni arbitrali

L'Aia ha reso noto i nominativi degli Arbitri, degli Assistenti, dei Iv ufficiali, dei Var e degli Avar che dirigeranno le gare valide per...
HomeCalcioPlay-off Europa League: Copenaghen-Atalanta 4-3 d.c.r

Play-off Europa League: Copenaghen-Atalanta 4-3 d.c.r

Serata amara per l’Atalanta che viene sconfitta ai calci di rigore dal Copenaghen e dice addio all’ Europa League. Come all’ andata, anche in terra danese i nerazzurri sprecano tanto, soprattutto nel primo tempo dove Pasalic e Zapata si fanno ipnotizzare da Joronen. Nella ripresa, i danesi sono più pericolosi anche se è sempre l’Atalanta a sfiorare il vantaggio con il palo colpito da Gomez. Si va ai supplementari e poi a rigori. Dal dischetto decisivi gli errori di Gomez e Cornelius. Dea beffata.

La partita:

Gasperini sceglie il 3-4-1-2 con Pasalic a supporto di Gomez e Zapata. A centrocampo, De Roon e Freuler assistiti da Hateeboore e Gosens. In difesa, davanti a Gollini, Masiello, Toloi e Palomino.

4-4-2 per il Copenhagen con la temibile coppia d’attacco Fisher e N’Doje.

Al 4′ , ci prova Zapata di testa, mentre i danesi rispondono con un tiro di Fischer bloccato da Gollini. Al 20′, prima Freuler e poi Pasalic per due volte si fanno respingere le loro conclusioni da ottima posizione. Ancora bergamaschi pericolosi con Gomez che però non trova fortuna. 

Nella ripresa, al 54′, entra Cornelius per Zapata. Al 56′, dopo qualche minuto di sofferenza, si rifà viva l’ Atalanta con una conclusione respinta di Gomez e un colpo di testa di Cornelius che sfiora il palo. Al 58’st, altra incornata di Freuler che sfiora la traversa. Nel frattempo, esce Pasalic ed entra Barrow. Al 60’st, Gomez coglie il palo su una punizione dal limite. Al 75’st, ancora Cornelius, di testa, mette i brividi. Il risultato non si schioda e si va ai supplementari. Al 2′, del primo extra time un diagonale di Barrow coglie l’esterno della rete. Il Copenhagen sfiora il vantaggio al 9′, ma Boilesen mette fuori da due passi. Poche emozioni nel secondo tempo supplementare e così la qualificazione si decide ai calci di rigore. Fatali per l’ Atalanta gli errori di Gomez e Cornelius. 

GASPERINI: “Testa al campionato senza rimpianti”

Le partite ad eliminazione diretta sono così,  sono diverse da quelle di campionato dove hai sempre la possibilità di rimediare. In questo tipo di gare conta la freddezza, la lucidità, la determinazione nel segnare. Noi non siamo riusciti, su 30 episodi, a realizzarne uno – commenta Gasperini-. Ma la mia è una squadra che reagisce, sono tutti ragazzi molto positivi. È normale essere delusi a fine partita, io li ho sempre visti lavorare con la voglia di arrivare in Europa per i tifosi e per loro stessi. Non è stato facile giocare sei partite da luglio ad agosto con così tanto caldo e i trasferimenti a Reggio Emilia. Poi è iniziato il campionato: i ragazzi sono stati encomiabili e non si devono rimproverare nulla. Ora c’è delusione, da domani penseremo a preparare il campionato, senza alcun rimpianto”.

IL TABELLINO :

COPENAGHEN (4-4-2): Joronen, Ankersen, Vavro, Bjelland  (4′ sto Bengtsson), Skov, Falk, Jensen (66’st Sotirou), Zeca, Thomson (79’st Gregus), Fisher  (4’sts Kvist), N’Doje. A disp: Andersen, Luftener, Kodro. All. Solbbakken 

ATALANTA  (3-4-1-2): Gollini, Toloi , Palomino, Masiello, Castagne, De Roon, Freuler (1′ pts Pessina), Gosens (4’pts Adnan), Pasalic (56’st Barrow), Gomez, Zapata (54’st Cornelius) . A disp: Berisha, Hateeboore, Djimsiti. All. Gasperini.

ARBITRO:  Tasso

Angoli: 2-4