La bomba che non ti aspetti arriva direttamente da Mino Raiola. Ed è di quegli annunci che potrebbero sconvolgere la prossima sessione di mercato. Il capitolo Pogba-Manchester United è ormai concluso.

Pogba-Manchester United, cosa avrà detto Raiola?

Un freddo pomeriggio invernale dicembrino, con un week-end ricco di calcio appena passato sconvolto da una notizia. A prendere la parola è Mino Raiola, il procuratore sportivo di molti volti noti nell’ambiente calcistico mondiale. Ma mai come oggi, più che procuratore, è sembrato un avvocato divorzista. Infatti, poche ore fa, ha sentenziato il divorzio tra l’asso francese e i Red Devils.

“Pogba-Manchester United: è finita. 

Un annuncio forte, di quelli che cancellano ogni tentativo di ricucitura tra le parti in questione. Un fulmine a ciel sereno che potrebbe cambiare la prossima sessione estiva. Il giocatore ha un contratto in scadenza nel 2022, per cui una cessione in estate appare inevitabile e scontata. Il prossimo intrigo di mercato è stato servito.

Il motivo dell’addio

Doveva essere il numero uno al mondo a Manchester. Il figliol prodigo che rientra a casa dopo una vacanza in terra sabauda, alla corte della Juventus. Colei che l’ha preso ancora in fasce e coccolato facendolo esplodere. Poi il richiamo irresistibile di Manchester e il ritorno in Inghilterra. Sembrava l’inizio di un romanzo a lieto fine. Ma il lieto fine non c’è mai stato.
Dalla prima gara in Inghilterra Pogba è sembrato il lontano parente di quello visto a Torino. Strange Case of Dr Jekyll and Mr Hyde, questo è stato il matrimonio tra Pogba e Manchester. Un giocatore capace di estasiare i tifosi juventini, ma di non essere apprezzato dalla gente della Manchester rossa. Ha vinto l’Europa League, ha conquistato la Russia con la sua Francia, senza ammaliare. Di conseguenza un addio potrebbe rappresentare la svolta per Pogba: Real Madrid e Juventus potrebbero essere il trampolino di rilancio.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20