Post partita di Udinese-Atalanta
Giampiero Gasperini. Credit by Twitter_cmdotcom

Un Giampiero Gasperini alquanto frustrato quello che si è presentato ai microfoni nel Post partita di Udinese-Atalanta, recupero della 10^ giornata di Serie A terminato 1-1. Il tecnico orobico è soddisfatto della prestazione, ma non accetta il modo in cui la sua squadra ha subito la rete dello svantaggio: “È impensabile prendere gol dopo trenta secondi”. Il mister dell’Udinese Luca Gotti torna dopo due partite a muovere la classifica e punta la sfida di sabato contro l’Inter: “Non mi sento messo in discussione”.

Post partita di Udinese-Atalanta | Cosa ha detto Giampiero Gasperini?

Questo il pensiero dell’allenatore dell’Atalanta subito dopo il pareggio di Udine:

Rammarico per questo pareggio? –  “Prendere un gol così dopo 25” ha complicato una partita che già poteva essere difficile. Abbiamo dovuto giocare un gran primo tempo per raddrizzarla. Visto come era iniziata, dobbiamo accettare il risultato. Nessun rammarico quindi, perché la squadra ha recuperato un infortunio iniziale e ha giocato quasi tutto il resto della partita nella metà campo avversaria. L’Udinese non si è mai aperta, si è capito che puntava al pareggio. Nel secondo tempo si è giocato pochissimo, loro continuavano a spezzettare il gioco”.

Turnover eccessivo?“Assolutamente no, è che giocando ogni tre giorni abbiamo la necessità di fare questi cambi, ma io sono contento di chi gioca e di chi entra. Maehle sta già facendo abbastanza bene, nonostante le difficoltà di ambientamento e di comunicazione con i compagni. Il discorso vale anche per Miranchuk“.

Un parere su Muriel ? – “È un giocatore straordinario. Ha un’esplosività tale che a volte fa fatica  a giocare 90′. I colpi li ha sempre avuti, me lo ricordo da ragazzino qui a Udine o al Lecce. Forse il modo migliore di valorizzarlo è quello di ruotarlo, come io posso fare qui avendo anche Zapata, Ilicic e altri”.

È fiducioso per la sfida contro il Milan capolista ? – “Ci teniamo molto, perché sarà la partita che chiuderà il girone d’andata. Siamo in una buona posizione, a combattere con squadroni come Juve, Napoli, Lazio e Roma. Il girone d’andata ci soddisfa, sarà bello misurarsi con la prima in classifica. Sarà una grande partita. Devo fare i complimenti a loro per i risultati straordinari, anche a dispetto delle tante assenze, hanno indubbiamente un bel morale in questo momento”.

Le parole di Luca Gotti

Ecco invece il commento sulla gara della guida tecnica dell’Udinese Luca Gotti, che così ha parlato a Sky Sport:

Diversamente da quasi tutte le altre, la prestazione è stata di grande sofferenza. Siamo stati bravi a rimanere sempre in partita con la voglia di far male qualora ce ne fosse stata l’occasione“.

Cosa ne pensa del contatto Pereyra-Gollini? – “Credo che quello sia stato il minuto determinante: prima ci poteva stare il rigore a nostro favore e sul ribaltamento di fronte è arrivato il gol dell’Atalanta. Non ho guardato l’episodio del rigore e non voglio nemmeno parlare di mercato“.

Si sente messo in discussione? – Non mi sono mai sentito in discussione quando ho parlato con la società. Un allenatore è in discussione a prescindere. Fare buone prestazioni e mancare negli episodi vuol dire che la gara non è stata totalmente positiva. Non è facile mettere mano all’episodio singolo. Ora abbiamo un giorno di allenamento prima di affrontare l’Inter, che può lavorare serenamente per una settimana. Non ci avvantaggia questo aspetto“.


Cronaca e tabellino di Udinese-Atalanta 1-1

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20