Domani 4 Gennaio 2021 nello Stadio Benito Stirpe alle ore 18:00 si disputerà la partita Frosinone-Spal di Serie B. Nel pre Frosinone-Spal si sono rilasciate le dichiarazioni degli allenatori. Il Frosinone sta attraversando un buono stato di forma, e anche nel nuovo anno vuole continuare a vincere. La Spal invece deve trovare la strada della vittoria. Sarà una sfida interessante da seguire fino alla fine.

Pre Frosinone-Spal: cosa ha detto Alessandro Nesta?

L’allenatore del Frosinone Alessandro Nesta ha rilasciato le dichiarazioni alla vigilia della sfida contro la Spal. Nesta sulla gara ha detto: “L’aspetto importante è che qualche giocatore si è negativizzato al Covid ed è tornato a disposizione. Ora bisogna vedere le condizioni generali quali saranno, ed è comunque una gara difficile quella che abbiamo davanti. Sappiamo che dopo questa partita ci sarà un po’ di pausa per cui dovremo dare tutto quello che abbiamo dentro proprio perché dopo avremo la possibilità di rifiatare”.

Sul Covid ha detto: “E’ difficile da gestire perché, ad esempio l’ultimo tampone lo fai la mattina della partita ed un eventuale rinvio lo puoi chiedere 48 ore prima. Se la mattina della gara escono fuori tanti giocatori positivi non puoi fare nulla, devi comunque mettere insieme una formazione e scendere in campo. E in quella circostanza sei in difficoltà, come è accaduto a noi”.

Nesta: che cosa ha detto sugli obiettivi da paerseguire?

Nesta sugli obiettivi della sua squadra ha concluso dicendo: “L’obiettivo è fare sempre meglio e dare continuità ai risultati e quindi crescere rispetto all’anno passato. Poi chiaramente il risultato finale non possiamo certo determinarlo ora, le variabili nel calcio sono tante. Quel risultato finale può essere condizionato da tanti aspetti, l’importante è creare il giusto spirito di squadra che anche nelle difficoltà può portare punti. Questo credo che sia l’obiettivo principale da perseguire. Deve essere l’arma in più. Credo molto nello spirito che unisce tutti: allenatore, staff, squadra, Società. Il segreto delle grandi squadre è questa chimica che si crea. Tante volte vedi squadre che hanno giocatori forti ma se non scatta quell’alchimia quell’affiatamento che rende tutto unico, è difficile che si vincano tante partite e i campionati”. 

Pre Frosinone-Spal: cosa ha detto Pasquale Marino?

L’allenatore della Spal Pasquale Marino ha rilasciato delle dichiarazioni alla vigilia della sfida contro il Frosinone. Marino sulla partita ha detto: “Anche con pochi titolari in panchina, il Frosinone ha un assetto importante e lo ha già dimostrato nell’ultima partita contro il Pordenone. In queste circostanze le squadre tirano fuori qualcosa in più rispetto alla normalità. I loro problemi contano poco, sappiamo solo che dobbiamo fare il massimo. Non pensiamo ancora alla gara di Coppa Italia, abbiamo voglia di riscattarci dopo la sconfitta immeritata contro il Brescia, vogliamo rifarci contro il Frosinone”. 

Sugli errori della squadra Marino ha detto: “Dopo l’errore nell’ultima partita, Demba era demoralizzato come lo era tutto il gruppo. Gli errori dei portieri risaltano di più ma sbagliamo tutti, spesso è anche l’allenatore a sbagliare formazione. Lavoriamo per aggiustare i nostri difetti. Purtroppo siamo in Serie B e non c’è il Var: nell’ultima gara anche gli arbitri hanno commesso degli errori, non gradisco particolarmente il fatto che gli stessi arbitri possano essere designati sia in Serie A che in Serie B e che siano chiamati ad arbitrare una volta con, una volta senza Var”. 

Marino: che cosa ha detto sul modulo e sugli indisponibili?

Sul modulo della gara Marino ha detto: “D’Alessandro può giocare dall’inizio o entrare in corso d’opera, decideremo domani. Il gruppo si è allenato bene e al massimo dell’intensità. Dobbiamo andare avanti, nonostante le due sconfitte consecutive senza deprimerci nei vari momenti della stagione. Siamo consapevoli della nostra forza. Il Frosinone ha una buona organizzazione di gioco, potrebbe tornare al 3-5-2, hanno una buona fisicità negli attaccanti che sanno fare sponda. Cureremo le preventive per non lasciare spazi durante le ripartenze, soprattutto sulle fasce”. 

Marino conclude dicendo: “Nella gestione di tante partite ravvicinata il rendimento non è stato ottimo, spesso incide il fatto di non poter lavorare per una settimana intera su una partita. Sul campo invece siamo una squadra che cerca di fare gioco partendo dal basso, a volte manca la lucidità negli ultimi metri o nel rifinire. Saranno indisponibili Viviani, Berisha e Castro.”

Leggi anche: Frosinone-Spal: formazioni e dove vederla

Pagina Twitter Frosinone: https://twitter.com/Frosinone1928

Pagina Twitter Spal: https://twitter.com/spalferrara?ref_src=twsrc%5Egoogle%7Ctwcamp%5Eserp%7Ctwgr%5Eauthor

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20