Nel pre Salernitana-Cosenza, match valido per la ventottesima giornata del campionato italiano di Serie B 2020/2021, hanno parlato in conferenza stampa i tecnici delle due squadre, Roberto Occhiuzzi e Fabrizio Castori.

Pre Salernitana-Cosenza: cosa ha detto Occhiuzzi?

Quart’ultimo in classifica con 26 punti, il Cosenza è chiamato a fare punti all’Arechi contro la Salernitana dopo due sconfitte consecutive. Ne è consapevole il tecnico dei silani, Roberto Occhiuzzi: “La pressione e la responsabilità sono le stesse di un anno fa quando mi venne affidata la panchina, ma questo è un campionato diverso. Lo scorso anno iniziava un mini-torneo, mentre ora stiamo giocando la stagione intera, ci sono squadre in lotta per salvarsi e noi dobbiamo essere bravi a stare sempre sul pezzo e lavorare su quello che siamo noi. Nei momenti più difficili il Cosenza si è sempre ricompattato per tagliare il traguardo fissato e dobbiamo remare tutti dalla stessa parte. Noi rispettiamo tutti, ma guardiamo in casa nostra, siamo consapevoli di incontrare una squadra che sta lottando per la promozione diretta. Voglio che i ragazzi domani facciano una gara importante, andando oltre gli aspetti tattici e senza farsi prendere dall’ansia. Il gruppo ha la tensione giusta e sa di poter fare bene e restare in gara a prescindere dagli episodi”.

Pre Salernitana-Cosenza: cosa ha detto Castori?

La Salernitana vuole bissare il successo di Cremona per consolidare il secondo posto in classifica e cercare di avvicinare la capolista Empoli distante 5 punti. Per farlo, però, dovrà battere il Cosenza assestato di punti e in lotta per la salvezza. Per questo il tecnico dei granata tiene alta la tensione: “Ci aspetta una partita molto difficile e complessae complessa, occorrerà tanta pazienza per venirne a capo e iamo consapevoli che servirà tanto equilibrio se vogliamo vincere. Pensare al Cittadella sarebbe un errore, il match più importante è sempre quello che si deve giocare nell’immediatezza. Conosco bene Mbangoku e ho condiviso con lui una grande esperienza a Carpi, sarà un avversario da tenere in grande considerazione perché le sue ripartenze possono far male a qualunque difesa. Attaccare senza concedere il contropiede è un concetto sul quale ho battuto molto durante la settimana. Per fortuna la squadra ha una condizione mentale ottima, questo consente alle gambe di girare da sole. Formazione? Leggo tante cose, ma sono un allenatore che valuta il lavoro settimanale prima di tirare giù una linea e prendere delle decisioni definitive per il bene della squadra.Se vengono a mancare adrenalina, carica agonistica e tensione giusta rischiamo di fare fatica”.

Salernitana-Cosenza: probabili formazioni e in tv

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20