Pre Verona-Inter

Domani 23 Dicembre 2020 nello Stadio Bentegodi alle ore 18:30 si disputerà la partita Verona-Inter di Serie A. Nel Pre Verona-Inter sono state rilasciate le dichiarazioni dei due Mister. Il Verona ha ritrovato dopo il pareggio con la Fiorentina deve ritrovare la striscia di vittorie che ha interrotto. Ma soprattutto non deve sottovalutare un Inter capace di incutere timore. La squadra di Conte infatti si trova in un ottimo stato di forma.

Pre Verona-Inter: che cosa ha detto Ivan Juric?

L’allenatore del Verona Ivan Juric ha rilasciato delle dichiarazioni alla vigilia della sfida contro l’Inter. Juric ha detto: “È stato un anno magico, come lo era stato a Crotone. Entrambi gli anni sono stati fantastici, perché sono state fatte cose all’inizio inimmaginabili”. Sui giocatori che daranno filo da torcere a Lukaku Juric risponde: “Magnani e Gunter hanno fatto bene l’altro giorno. Poi c’è anche Lovato che può fare quel ruolo, ma i primi due hanno più impostazione rispetto a Matteo”. Su Ruegg Juric dice: “È entrato molto bene, ci ha dato slancio anche se ha avuto bisogno di tempo per adattarsi. È da un po’ che si allena bene, può giocare anche dall’inizio. Forse a livello tattico l’ho usato più avanti rispetto al suo ruolo naturale, perché dietro certi errori li paghi. Ma domani può giocare”.

Juric: che cosa ha detto su Salcedo e Colley?

Sui giocatori Salcedo e Colley Juric ha dichiarato: “Non abbiamo tante opzioni, in mezzo manca Barak che poteva giocare in attacco. Penso che Eddie abbia fatto bene due partite, poi era spompato a Firenze, ma per un ragazzo così giovane è normale. Devo stare attento anche a Zaccagni, che in questo periodo ha dato tanto a livello di gioco e di forza. Bisogna stare attenti, perché non è facile fare quattro partite in dieci giorni. Ma ci saranno sicuramente almeno due o tre cambi, cercheremo di essere dinamici davanti per tutta la partita”. Su Yeboah Juric dice: “È un ragazzo molto veloce, che deve imparare tutto. Ha questa velocità che lo contraddistingue, gli manca l’esperienza e un po’ di tecnica. Ma questa velocità è già importante. A inizio anno non era nei nostri piani usarlo, ma quando è entrato ha fatto il suo, ha dato il massimo. Se domani ci sarà bisogno potrebbe entrare di nuovo”.

Juric: che cosa ha detto sui giocatori che non giocheranno?

Sui giocatori da far rifiatare Juric dice: “Qualcuno ha fatto molto bene, specie in difesa. Mi auguro che recuperino bene. In attacco ci vuole freschezza, non solo concentrazione e corsa. Là ci sto pensando, se riesco a gestire quelli che abbiamo e bisogna stare bene per fare la differenza”. Sulla possibilità che giochi Tameze Juric ha detto: “Non per questa partita, altrimenti non ho nessuno in mezzo”. Sul mercato Juric dice: “Ci dobbiamo vedere dopo la partita. Con Tony parlo tutti i giorni: Benassi non l’abbiamo mai avuto, non siamo in una situazione ideale. Qualcosa bisogna fare se vogliamo lottare con gli altri e non essere in continua emergenza. La storia di questa società dice che bisogna stare sempre attenti, mi auguro che miglioreremo. Ma anche in emergenza abbiamo fatto bene”.

Pre Verona-Inter: Juric cosa dice sulla sua squadra?

Sul percorso della sua squadra Juric dichiara: “Non abbiamo mai sbagliato una partita. La Sampdoria è cento anni luce avanti a noi, e noi vogliamo arrivare a quei livelli. Per noi sono un po’ tutte grandi, non è che posso dire di aver notato un rendimento diverso. Stiamo andando sempre al massimo. Poi l’anno scorso vincevamo sempre con le cosiddette piccole, e con le grandi non vincevamo pur giocando bene”. Su Lazovic Juric dice: “È un’opzione. Penso che Dimarco stia facendo bene, sta facendo una buona fase difensiva e ha un buon piede. Un pochettino più di libertà per Darko in questo momento ci sta. Sappiamo quanto vale, con lui dobbiamo avere pazienza sapendo che i giocatori non sono macchine”.

Sui complimenti ricevuti da Mancini e Conte Juric ha detto: “Secondo me stiamo facendo molto bene nel nostro modo di essere, nello spirito. Anche con Fiorentina e Lazio siamo stati tosti da morire. Ma ci sono grandi margini di miglioramento, se riusciamo a mettere qualcosa sul mercato, recuperiamo qualche giocatore e restiamo tosti possiamo aumentare il livello di qualità. Li ringrazio è una bella cosa per tutti noi”.

Juric: che cosa ha detto sulla squalifica di Barak?

Sulla questione squalifica di Barak Juric dice: “Due sono abbastanza, tre erano un’esagerazione. Ha fatto una cosa che un giocatore dell’Hellas non deve fare, inaspettata da lui. È uno dei nostri, sempre lucido. Non ha preso punizioni, ma se risuccede sarà molto pesante, perché ci ha danneggiati”. Sugli avversari Juric dichiara: “Penso siano i più forti a livello di soluzioni e allenatore, difficili da battere anche quando ti lasciano il palleggio. Sono tra i candidati, ci sono anche Juve, Milan, Napoli e Roma. È un campionato interessante quest’anno, ma l’Inter è lassù”.

Pre Verona-Inter: che cosa ha detto Antonio Conte?

L’allenatore dell’Inter Antonio Conte ha rilasciato delle dichiarazioni alla vigilia della partita contro il Verona. Conte ha dichiarato: “Nel periodo natalizio faremo delle valutazioni. Ma non è importante la mia, quanto quella che dovrà fare il club dopo 4 mesi di lavoro. È giusto dare un seguito al meeting di agosto, sedersi e capire che tipo di soluzioni abbiamo in mente di affrontare e se le vogliamo affrontare”. Su Sanchez Conte dice: “Se i suoi infortuni dipendono dalla nazionale cilena? Non lo so. Fatto sta che il giocatore si infortuna spesso”. Sugli avversari Conte dice: “Una squadra che continua a fare grandi cose, complimenti a Juric, sarà una gara difficile, viste anche le grosse problematiche che il Verona ha creato alle altre grandi squadre”.

Conte: che cosa ha detto sul Milan?

Sul Milan Conte si è limitato a dire: “Sta facendo molto bene e sono contento per Pioli”. Sul percorso dell’Inter Conte dichiara: “Noi dovremo mettere tutte le energie possibili per fare risultato a Verona. Turnover ridotto? C’è una doppia motivazione: sia per una questione di infortuni, sia per dare stabilità alla squadra”. Poi arriva la chiusura sulle sue aspettative. Su questo Conte dice: “Il nostro percorso è chiaro, quello di assestare l’Inter nelle primissime posizioni. È un percorso che sta continuando. E in parallelo anche a livello societario, ma per quello è giusto chiedere al club”.

Leggi anche: Verona-Inter: formazioni e dove vederla

Pagina Twitter Verona: https://twitter.com/HellasVeronaFC?ref_src=twsrc%5Egoogle%7Ctwcamp%5Eserp%7Ctwgr%5Eauthor

Pagina Twitter Inter: https://twitter.com/Inter?ref_src=twsrc%5Egoogle%7Ctwcamp%5Eserp%7Ctwgr%5Eauthor

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20