Vittoria del Tottenham: schiantato il Palace

Non sarà il miglior derby di Londra ma TottenhamCrystal Palace ha sempre il suo fascino. Il match di questa quinta giornata di Premier League si è concluso già nel primo tempo, dopo quattro reti che hanno messo KO gli undici uomini di Hodgson. Per Pochettino arriva una vittoria fondamentale: il tecnico degli Spurs recupera terreno dopo aver raccolto solo 5 punti in campionato; mentre per il Crystal Palace arriva la seconda sconfitta stagionale.

Primo tempo

Il secondo derby di Londra consecutivo degli Spurs si apre con questi ultimi che immediatamente indirizzano il match a loro favore; Son è il più intraprendente mentre Kane è il più pericoloso della prima parte della partita. Il Crystal Palace è succube della potenza offensiva dei padroni di casa, che vanno immediatamente in vantaggio dopo un timido tentativo di Gary Cahill al nono minuto; Son, ricevendo un assist da Alderweireld, apre questo derby con la sua solita eleganza, mettendo a sedere la difesa del Palace: la conclusione del coreano è precisa e chirurgica.

Il Tottenham, quasi a sorpresa, riesce a mettere in porto il secondo goal, riducendo al minimo le speranze del Palace di agguantare il pareggio; Aurier mette un cross pericoloso, ma in realtà il tiro del terzino si trasforma in un autogoal di Van-Aanholt: 2 a 0 a favore degli Spurs (20’).

La partita cambia ancora, dopo soli due minuti, Aurier si dimostra nuovamente protagonista confezionando un grandissimo assist per il solito Son: la conclusione del gioiello coreano incorona una prestazione che fino a questo momento si è rivelata stratosferica. Hodgson è seduto in panchina sconsolato, la sua squadra non riesce ad imbastire un’azione degna di nota contro la rodata coppia difensiva Alderweilend-Vertonghen.

Risultati immagini per tottenham crystal palace
Son, il protagonista del match degli Spurs

Come se cio non bastasse, i padroni di casa riescono addirittura a mettere in rete il quarto pallone; questa volta il marcatore è l’ex romanista Erik Lamela che conclude una grande azione iniziata dallo scatenato Son. Il primo tempo si chiude cosi’, con un rotondo 4 a 0.

Secondo tempo

Una conclusione pericolosa di Winks inaugura immediatamente un secondo tempo che scema dal punto di vista del ritmo e dell’agonismo. Il Crystal Palace c’è ancora ma quattro reti in casa del Tottenham sono un’impresa assolutamente impossibile da realizzare.

Wilfried Zaha crea la prima occasione degli ospiti: l’ivoriano al 60’ percorre in libertà tutta la fascia, innescando un passaggio per Ayew che viene bloccato rigorosamente da Alderweireld: il ghanese cade, ma Pawson nega l’ipotetico rigore. Dopo due minuti, Son si rende ancora pericoloso, mettendo in crisi Sakho; la conclusione di Son si stampa vicino al palo difeso da Guaita.

Risultati immagini per zaha tottenham
Zaha, uno dei migliori degli ospiti

Hodgson nell’ultimo quarto d’ora gioca la carta Benteke, ma quest’ultimo non riesce ad innalzare il livello offensivo del Palace: la sua unica conclusione è una telefonata per il portiere campione del Mondo Lloris. La partita si conclude cosi, con un sonoro 4 a 0 per i padroni di casa.

Tabellino

TOTTENHAM (4-2-3-1): Lloris; Aurier, Alderweireld, Vertonghen, Rose (Davis, 75′); Ndombele, Winks (Ndombele, 65′); Lamela, Eriksen, Son; Kane (Lucas, 84′). All: M. Pochettino

CRYSTAL PALACE (4-3-3): Guaita; Ward, Cahill, Sakho, Van Aanholt; Schlupp, Milivojevic, Kouyatè (McCarty, 75′); Townsend (Camarasa, 84′), Ayew (Benteke, 70′), Zaha. All: R. Hodgson

 RETI: Son (10′, 23′), Van Aanholt (21′, Autogoal), Lamela (42′)

AMMONITI: Winks (T), Rose (T), Alderweireld (T), Eriksen (T), Ayew (C)

ARBITRO: Craig Pawson

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.