La 14° giornata di Premier League è stata segnata da due risultati numericamente eclatanti: il 7-0 del Liverpool sul campo della Crystal Palace, e il 6-2 del Manchester United contro il Leeds. Vincono anche Everton, City, Burnley, Chelsea e Aston Villa.

Come è andata la 14° di Premier league?

Crystal Palace-Liverpool

Il Liverpool di Klopp non vince, ma stravince nella trasferta londinese contro il Crystal Palace e da un forte segnale al campionato. 0-7 è un risultato che parla da solo e dimostra che il Liverpool è tornato il Liverpool della scorsa annata. Nel primo tempo sono andati a segno Minamino, primo goal in Premier League, Manè e Firmino. Nella ripresa Henderson, ancora Firmino e Salah (doppiett in 3′), stendono un Palace davvero deludente.

Southampton-Manchester City

Il City vince di misura sul terreno del Southampton. Hasenhüttl ha tentato in tutti i modi ad arginare lo strapotere dei Citizens, andati in vantaggio con il solito Raheem Sterling dopo quindici minuti. De Bruyne si è ritagliato lo spazio lungo la fascia, ha crossato a Sterling che ha battuto l’estremo difensore del Southampton con un bel piattone. Al 20′ doppia chance per i biancorossi, prima Walcott e poi Romeu non trafiggono Ederson. Nel secondo tempo ci prova ancora Southampton ma tutti i tentativi sono vanificati dalla rocciosa difesa in maglia bianca.

Everton-Arsenal

Carlo Ancelotti batte l’Arsenal e compie un balzo notevole in classifica. Questo Everton è del tutto differente rispetto quello visto contro il Newcastle e il Leeds. I Toffees arrivano a conquistare il terzo posto con una brillance performance, che suggellato un 2-1 di misura ampiamente meritato. I blu di Liverpool passano in vantaggio con una sfortunata autorete di Holding. L’Arsenal reagisce al 35′ siglando il pareggio con Pepè. Ma è tutto inutile, l’Everton si dimostra superiore agguantando i tre punti con la rete di Mina.

Newcastle-Fulham

Si conclude solo con un pareggio la gara tra Newcastle e Fulham. Ottima partenza dei bianconeri che con caparbietà e sicurezza cercano di far male agli ospiti. La perseveranza del Newcastle viene però scoraggiata da una sfortunata autorete, ad opera di Ritchie. Dopo la rete subita, non mancano le occasioni per il raddoppio ma il Newcastle non molla la presa e pareggia. Al 64′ Callum Wilson evita una debacle che sarebbe stata incisiva per i bianconeri.

Brighton-Sheffield United

Brighton e Sheffield raccolgono un punto a testa in una partita comunqua ben giocata da entrambe. L’equilibrio, che ha dominato fino al 63′, appena Bogle l’ha sbloccata con una giocata. Il pareggio definitivo, per fortuna del Brighton, è arrivato al minuto 87 con un guizzo dell’ex Arsenal e Manchester United Danny Welbeck.

Tottenham-Leicester City

Il Leicester compie un vero e proprio miracolo sul campo del Tottenham riuscendo a guadagnare la seconda piazza della Premier. I londinesi in poco più di una settimana sono passati dalla prima posizione alla quarta, dimostrando ancora una volta di essere non ancora al top per conquistare il trono inglese. Mourinho non è riuscito ad arginare la potenza dei Foxes che in questa stagione sono riuscitia vincere sei delle sette trasferte a disposizione. La gara è stata indirizzata dalla rete del solito Jamie Vardy, su rigore causato da Aurier, e dall’autorete di Alderweireld.

Manchester United- Leeds

Solskiaer ha interpretato al meglio la gara contro il Leeds di Bielsa. E il risultato lo dimostra appieno. Nella cornice suggestiva dell’Old Trafford, McTominay l’ha sblocca al 2′ e l’ha arrotonda al 3′, dimostrando globalmente la superiorità dei Red Devils. Al 20′ arrivano i sigilli di Bruno Fernandes e di Lindelof. Allo scadere del primo tempo, al 41′, Cooper segna la rete della speranza. Nella ripresa, la strapotenza degli uomini di casa porta altre reti: James e ancora Fernandes mettono in ghiaccio il risultato.

WBA-Aston Villa

Un ottimo Aston Villa vince in casa del West Bromwitch Albion e sale al nono posto della classifica. Bastano cinque minuti a El Ghazi per far soffrire un bel po’ una formazione come il WBA che comunque non demorde nonostante i limiti tecnici. Non a caso la seconda e la terza rete arrivano a ridosso dell’80’ con Bertrand Traorè e ancora El Ghazi.

Burnley-Wolves

Il Burnley si impone 2-1 contro un avversario ostico come il Wolverhampton di Espirito Santo. La gara è stata decisa dalle reti di Barnes e e Chris Wood, arrivate in due momenti diversi in cui il Wolves era comandante del gioco. Alla fine la difesa dei padroni di casa ha tenuto testa all’attacco dei Lupi orfani di un paedina importante come Raul Jimenez.

Chelsea-West Ham

Nell’ennesimo derby di Londra il Chelsea vince in casa contro il West Ham. Ma il risultato è stato del tutto bugiardo perchè il West Ham ci ha provato più di una volta contro una difesa organizzata come quella dei Blues. Thiago Silva la sblocca con un goal di testa, il West Ham risponde con Bowen ma il Var spegne le gioie degli Hammers. Nella ripresa la squadra di Moyes prende il pallino del gioco, ma stenta di creare problemi a Mendy. E così in due contropiedi Abraham stende la difesa degli ospiti.


Premier League: il riepilogo della 13° giornata

Premier League: il riepilogo della 12° giornata

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20