luca marini ducati

Giovedì sera, Luca Marini ha inaugurato il suo primo giorno da pilota Ducati. Il neo promosso in MotoGP ha svelato, in occasione della puntata della settimana di X-Factor, la livrea della Desmosedici che guiderà nel 2021. Nel corso della stessa serata, lo Sky Racing Team ha svelato le livree delle Kalex impegnate in Moto2. Marco Bezzecchi sarà la punta di diamante della formazione di Valentino Rossi, con Celestino Vietti che prende il posto del “Maro”, facendo il salto dalla Moto3.

Com’è la Ducati di Luca Marini?

Chi si aspettava una livrea inedita, magari con colori accesi o qualche novità di sorta, resterà deluso. Infatti, le colorazioni delle moto della VR46 sono di fatto identiche a quelle del 2020. Il grigio satinato metallizzato (che assomiglia più al nero) la fa da padrona, con le strisce blu laterali. Si aggiunge un pizzico di giallo, il colore portafortuna di Valentino Rossi. E la scritta VR46 è in bella vista sui codoni.

La novità vera è che questa livrea farà capolino anche nella classe regina. Marini il prossimo anno sarà uno dei due piloti del Team Esponsorama (o Avintia Racing, se preferite). La scuderia catalana di Raul Romero si trasformerà nel 2021 in una sorta di nazionale italiana, con Marini affiancato dal campione del mondo Moto2, fresco di “laurea”, Enea Bastianini.

La prossima stagione sarà probabilmente l’ultima per Esponsorama. In una intervista di un paio di mesi fa, Raul Romero ha dichiarato che non rinnoverà il contratto con la Dorna per il 2022, complici le difficoltà economiche che il team catalano sta attraversando. Emerge la forte candidatura del VR46 per prenderne il posto, con la possibilità di legarsi a Suzuki in veste di formazione satellite. Ne riparleremo a tempo debito.

Oltre alla MotoGP, la VR46 ha presentato il team Moto2, in occasione dell’intrusione nel corso della diretta di X-Factor. Marco Bezzecchi e Celestino Vietti Ramus saranno i due alfieri della struttura di Rossi, che per il prossimo anno si ridimensiona. Infatti, sparirà il team Moto3, data anche l’assenza di giovani italiani da lanciare. Un pessimo segnale per l’Academy, la quale sembra non più in grado di lanciare talenti.

A proposito, leggete l’ultima sulla puntata di ieri di X Factor, direttamente dalla nostra pagina di Spettacolo.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20