presentazione aprilia motogp came sponsor

Presentazione breve ma concreta per Aprilia, che sul circuito di Losail ha svelato il suo team MotoGP 2021. Sotto il telo rosso, puntualmente rimosso, sbuca la RS-GP che si presenta con una livrea simile alla precedente, ma con molti contenuti inediti. Non è inedita invece la coppia dei piloti, con Lorenzo Savadori promosso a tempo pieno ad affiancare Aleix Espargaro. La direzione tecnica è di nuovo nelle mani del tandem Massimo Rivola-Romano Albesiano, in quella che sarà la settima stagione della casa veneta dal suo ritorno in MotoGP. Spicca l’assenza di Fausto Gresini, la cui scomparsa ha lasciato un grande vuoto, che si spera sarà riempito dai risultati del team che porta ancora il suo nome.


Fausto Gresini, il ricordo


Presentazione Aprilia MotoGP, come cambia la moto?

La protagonista principale è lei, la RS-GP. La casa di Noale è rimasta l’unica a disporre ancora delle concessioni, e le ha sfruttare per rimodellare la quattro cilindri da cima a fondo. Il grosso del lavoro è sulla parte aerodinamica, che presenta un cupolino nuovo. Le alette biplano sembrano mutuate da una monoposto di F1, e la feritoia tradisce un diverso design dell’airbox. Nuovo anche il telaio ed il telaietto reggisella, che adotta lo scatolone d’ispirazione Ducati. Sul fronte motore, Aprilia ha lavorato soprattutto sulle testate per migliorare erogazione ed affidabilità, e per gestire meglio le gomme Michelin. Il forcellone posteriore è in fibra di carbonio, come sulla Yamaha M1.

Le aspettative dei piloti

La presentazione Aprilia, insolitamente breve, non ha offerto molti contenuti dal punto di vista umano. L’atmosfera generale era piuttosto cupa, ancora dominata dalla perdita improvvisa del patriarca Fausto Gresini. Tornando al fatto sportivo, il peso della responsabilità di far camminare la nuova RS-GP grava sulle spalle di Aleix Espargaro, al suo quinto anno con la casa italiana. Il catalano punta al primo podio, e sente di potercela fare. “Per me sarà la quinta stagione con questo brand, con questo magnifico gruppo di persone“, si è limitato a dire.


Aleix Espargaro e Aprilia: per vincere occorre pazienza


Lorenzo Savadori da collaudatore passa a pilota titolare, dopo la defezione di Bradley Smith. Il cesenate è al suo primo anno completo, e dovrà darsi da fare per rimanere al passo della concorrenza. “Sono davvero contento, un grazie ad Aprilia per questa grande occasione“, ha detto il “Sava”. “Mi sono allenato tanto quest’inverno per essere pronto. Voglio dire un grazie anche a Fausto per la fiducia riposta in me, era il mio manager ma anche il mio punto di riferimento. Spero di ottenere il massimo per lui“.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20