Italia, probabili convocazioni: Zaniolo e Kean a rischio esclusione.

Con l’inizio della stagione calcistica 2019-2020 sancito dalla prima giornata di Serie A, si ricomincia a parlare anche di Nazionale italiana. Infatti prossimamente (si parla di venerdì o sabato) il Commissario Tecnico comunicherà i nomi dei giocatori che faranno parte del gruppo che affronterà il 5 e l’8 settembre rispettivamente l’Armenia e la Finlandia per le qualificazioni ai prossimi campionati europei. Dunque, in attesa di apprendere quali saranno le scelte dell’allenatore, già stanno circolando quelle che potrebbero essere le probabili convocazioni.

Non dovrebbero essere in arrivo grandi novità o sorprese, ma in sostanza il CT Mancini dovrebbe confermare il gruppo sul quale ha fatto affidamento nelle gare precedenti. Tuttavia, pare stiano per arrivare due esclusioni per motivi comportamentali. Il centrocampista della Roma Nicolò Zaniolo e il neo-attaccante dell’Everton Moise Kean potrebbero infatti andare incontro ad un turno di stop.

Roberto Mancini, CT della Nazionale italiana.

Il motivo sarebbe legato agli atteggiamenti non proprio impeccabili tenuti dai due giovani calciatori durante l’Europeo Under 21, quando già il tecnico degli azzurrini, Gigi Di Biagio, si vide costretto a lasciarli fuori dalla formazione titolare. In questo momento nella Nazionale italiana non vige il codice etico fissato in passato da Cesare Prandelli, ma nonostante ciò Mancini potrebbe comunque dare un segnale a Zaniolo e Kean (e al resto del gruppo), lasciando intendere che per meritarsi la maglia azzurra non bastano solo delle ottime prestazioni sul campo, ma anche una condotta che sia rispettosa innanzitutto della propria professionalità e poi del resto dei compagni che non infrangono le regole.

Ad ogni modo, soltanto con le convocazioni ufficiali sarà possibile capire se il romanista e l’ex juventino andranno incontro a questo «riposo forzato» e sicuramente temporaneo: Mancini, infatti, si sta già confrontando con i suoi collaboratori, e l’impressione generale è che voglia convocare non più di 26-27 calciatori, compresi i quattro portieri. Del resto, trattandosi di due incontri ravvicinati e di un ritiro che durerà all’incirca una settimana, non ci sarà spazio né tempo per provare delle soluzioni alternative.

Ranking Fifa luglio 2019: Italia sedicesima

Probabili convocazioni Italia: Zaza potrebbe tornare azzurro

Restando in tema di esclusioni, non dovrebbe essere chiamato Mario Balotelli ma per ovvi motivi: rientrato in Italia tra le fila del Brescia, l’ex attaccante del Nizza sta ancora scontando una squalifica, dunque non potrà scendere in campo con la maglia delle Rondinelle, e per tale ragione Mancini attenderà le prime risposte dal campo per poi valutare se Supermario potrà essere nuovamente parte integrante del gruppo azzurro.

In merito alle probabili convocazioni, invece, dovrebbe tornare in Nazionale Simone Zaza. Il centravanti del Torino è già piuttosto avanti con la preparazione (avendo disputato i preliminari di Europa League con la formazione granata) e soprattutto sembra in ottima forma, come ha dimostrato anche la rete segnata al Sassuolo nel primo turno della Serie A. Con lui in attacco dovrebbero esserci il compagno di squadra Belotti e il laziale Immobile. L’unico al momento che potrebbe insidiare l’ex centravanti del Valencia è Fabio Quagliarella, apparso però un po’ sottotono nelle sue prime uscite stagionali con la Sampdoria.

Simone Zaza potrebbe tornare in Nazionale.

Guardando agli altri reparti, per mancanza di tempo il Commissario Tecnico in quest’occasione non sembra intenzionato a convocare degli esordienti, attendendo magari il momento in cui l’Italia avrà già ottenuto (si spera) il pass per i prossimi campionati europei per provare a lanciare giovani promettenti come Sottil della Fiorentina o Pinamonti del Genoa. In porta, al posto di Cragno ci sarebbe Gollini in vantaggio su Mirante, mentre per il reparto arretrato Mancini potrebbe scalzare Acerbi.

Ecco, dunque, la lista delle probabili convocazioni dell’Italia per le gare contro Armenia e Finlandia:

Portieri: Donnarumma (Milan); Sirigu (Torino); Meret (Napoli); Gollini (Atalanta). Difensori: Bonucci (Juventus); Chiellini (Juventus); Romagnoli (Milan); Izzo (Torino); Mancini (Roma); Emerson (Chelsea); Biraghi (Fiorentina/Inter); Florenzi (Roma); Piccini (Valencia). Centrocampisti: Barella (Inter); Jorginho (Chelsea); Pellegrini Lorenzo (Roma); Sensi (Inter); Tonali (Brescia); Verratti (PSG). Attaccanti: Bernardeschi (Juventus); Chiesa (Fiorentina); Insigne (Napoli); Grifo (Hoffenheim); Belotti (Torino); Immobile (Lazio); Zaza (Torino).

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.