Quali scelte hanno fatto i tecnici?

5-3-2 per i padroni di casa. Navas tra i pali e folta linea di difesa con Florenzi e Bakker sulle fasce e i centrali Marquinhos, Pereira e Kimpembe. Centrocampo con Verratti, Paredes e Rafinha. In avanti Mbappè e Neymar. Rispondono i turchi con il 4-3-3. Gunok in porta. Difesa con Rafael, Ponck, Topal e Kaldirim. In mezzo al campo Ozcan, Tekdemir  e Kahveci. Tridente con Gulbrandsen, Crivelli e Turuc.
Arbitra PSG-Basaksehir un nuovo arbitro dopo l’episodio triste di ieri sera: Danny Makkelie.

PSG-Basaksehir: si riparte dal 13′

Prima del fischio d’inizio c’è spazio per un’iniziativa contro il razzismo. Infatti sia la terna arbitrale che i giocatori entrano in campo con una maglia con su scritto: “No to racism”.
Il match poi riparte da dove si era interrotto e i turchi sciupano due buone occasioni con Gulbrandsen. Si tratta però di un fuoco di paglia, perchè il PSG ritrova subito il controllo della gara e trova la rete del vantaggio al 17′ con una perla di Neymar, che disegna un elegante tiro a giro che si infila nell’angolino alto.

I francesi dilagano


La gara del PSG comincia dopo questa giocata, quello dei francesi è un monologo assoluto. I turchi sono già alle corde dopo un buon inizio di gara. Ad otto dalla fine della prima frazione arriva la doppietta di Neymar. Ci sarebbe spazio anche per la rete di Bakker, ma il direttore di gara annulla la rete e assegna il rigore al PSG dopo una revisione al VAR. Il terzino aveva insaccato in posizione irregolare, ma prima c’era stato un fallo di Gonuk ai danni di Neymar. Mbappè sigla quindi dal dischetto il 3-0.

PSG-Basaksehir: seconda frazione


Il copione non cambia neanche nella ripresa e i parigini trovano anche la quarta rete con Neymar, che batte il portiere ospite dopo una bell’azione solitaria. Tripletta per l’asso brasiliano. Tuttavia i turchi trovano il gol della bandiera con Topal, che corregge involontariamente in porta una conclusione di Kahveci. Prima rete in Champions League per il difensore turco.
Ma per il PSG è tutto troppo facile trovare la rete del 5-1 al 62′. Neymar serve e scatena la corsa di Di Maria verso l’area avversaria. Il fantasista serve Mbappè, che sigla la doppietta personale.

Il finale di gara

Dopo il gol i francesi optano per un lungo giro palla, forte del cospicuo vantaggio e della pochezza offensiva degli ospiti. La gara prosegue verso la sua naturale conclusione senza ulteriori emozioni. Una gara mai in discussione e che ha visto brillare la stella di Neymar. Dopo le polemiche di ieri sera si è parlato fortunatamente di calcio giocato. I francesi seguono il Lipsia alla successiva fase della UEFA Champions League.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20