Quadarella
Quadarella Simona: Credit on Twitter @Gwangju2019
La nuotatrice romana trionfa nella lunga distanza in 15’40″89 approfittando dell’assenza della Ledecky | Battuto di 4 secondi il precedente primato di Alessia Filippi

Finalmente l’Italia conquista la prima medaglia d’oro nei Mondiali di Nuoto di Gwangju, in Corea del Sud, grazie a Simona Quadarella, che trionfa nei 1500 stile libero.

Una giornata perfetta per la nuotatrice romana, che oltre ad issarsi sul gradino più alto del podio, conquista anche il record italiano nella specialità: il suo 15’40″89 è il miglior crono di sempre nella storia del nuoto azzurro. Abbassato di circa 4 secondi il precedente primato, che apparteneva ad Alessia Filippi.

Dopo questo immenso risultato, la giovane nuotatrice di belle speranze – appena 20 anni – scoppia in un lungo pianto di gioia.

“Sapevo di vincere” ha detto in mixed zone, ma l’immane soddisfazione resta comunque. Infatti in mattinata i favori del pronostico pendevano tutti dalla parte della Quadarella, a causa del forfait della fortissima americana Kate Ledecky, che ha alzato bandiera bianca per un virus intestinale.

Con il ritiro della campionessa uscente, l’atleta da battere era proprio Simona. La romana ha poi dominato l’intera gara, staccandosi benissimo dai blocchi di partenza e poi conducendo con un’autorevolezza da veterana fino all’oro iridato.

Quadarella è scesa in acqua con la consapevolezza che l’oro avrebbe potuto solo perderlo: ritmo infernale già dalle prime bracciate e gara dopo appena 600 metri già in archivio.

“Sarò anche fortunata, ma l’ho meritato perché mi sono impegnata. Dopo di lei c’ero io “

D’altronde a metà gara Simona viaggiava pressoché sugli stessi tempi del primato mondiale della Ledecky, per poi venir meno alla naturale stanchezza psico-fisica nelle ultime vasche.

Infatti l’andamento forsennato della Quadarella è andato un pò scemando negli ultimi 300 metri. Ciò non l’ha però privata di una meritata e strabiliante medaglia d’oro.

Alla fine la nuotatrice azzurra si è dovuta ‘accontentare‘ del quarto miglior tempo di sempre e del record italiano. Migliorato il 15’44″93 fatto registrare dalla concittadina Alessia Filippi ai Mondiali di Roma 2009.

Con ritardi abissali dalla Quadarella sono giunte sul podio anche Sarah Kohler (15’48″83) e Wang Jianjiahe (15’51″00).

Per l’Italia è la seconda medaglia nel nuoto in piscina in questa rassegna iridata sudcoreana, la prima d’oro. In precedenza è arrivato il bronzo di Gabriele Detti nei 400 stile libero. Nel computo totale, il medagliere azzurro ora fa registrare 1 oro, 4 argenti e 4 bronzi.

Il medagliere aggiornato di Gwangju 2019

Fonte: https://www.oasport.it/

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.