fbpx
Settembre18 , 2021

Qualifiche Baku: per Sainz solo rabbia e rammarico

Related

Valencia vs Real Madrid: pronostico e possibile formazioni

Il Real Madrid cercherà di continuare il suo incoraggiante...

Real Betis vs Espanyol: pronostico e possibili formazioni

Il Real Betis cercherà di registrare la sua terza...

Angers vs Nantes: pronostico e possibili formazioni

L'Angers ospiterà il Nantes in Ligue 1 domenica 19...

Yamaha si prepara per lo sbarco in Moto2

Sottotraccia, i costruttori stanno tornando nella classe media del...

Superbike Barcellona: Sykes distrugge tutti in Superpole

Tra i due litiganti, il terzo gode. Con uno...

Share

Le qualifiche del Gp di Baku hanno visto Carlos Sainz concludere la sessione aggiudicandosi la quinta posizione. Lo spagnolo però non sembra essere soddisfatto del piazzamento ottenuto.

Interviste post qualifiche Gp Baku: le parole dei Top 3

Qualifiche Baku: Sainz puntava alla pole?

Le qualifiche di Baku si sono concluse con la bandiera rossa causata da Tsunoda e la conseguente pole position di Charles Leclerc. Il monegasco della Ferrari dunque partirà dalla prima casella per provare a vincere il gran premio. L’altra faccia della medaglia (Sainz) però non può esultare, anzi può solo rammaricarsi per non aver effettuato l’ultimo tentativo. Sainz infatti è stato fermato dall’incidente del pilota giapponese dell’Alpha Tauri che ha perso il controllo delle vettura in curva 3. Un incidente che ha costretto lo spagnolo ad una manovra pericolosa per impedire di colpire la monoposto del nipponico.

Intervistato da Sky Sport, lo spagnolo ha descritto la dinamica dell’accaduto: “E’ stato un incidente particolare ed è un peccato perché nelle prime due curve mi stavo migliorando di un decimo e mezzo, il giro era buono. Ma sono partito troppo vicino a Yuki, l’ho visto andare in testacoda e ho immaginato il crash. Dopo la staccata l’ho visto contro il muro, non sapevo cosa fare, mi sono distratto un attimo e per evitarlo sono andato lungo in via di fuga. Peccato, sono due gare che per un incidente che non dipende da me non riesco a sfruttare le potenzialità della macchina“. Sainz dunque credeva di poter migliorare la sua prestazione e di togliere la pole al suo compagno di scuderia che ha sfruttato al massimo la scia concessa da Hamilton.

La gara è ancora tutta da scrivere e l’ex McLaren proverà a riscattare un sabato al di sotto delle potenzialità della vettura: “L’amarezza è tanta perché siamo stati più veloci di quello che ci aspettavamo. Per la seconda volta consecutiva mi succede qualcosa proprio quando sto cercando di migliorare. Non sono contento“.

Sito ufficiale F1.com

Leggi anche: Qualifiche Gp Baku: Charles Leclerc in pole position

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20