rally montecarlo 2021 seconda giornata

Il Rally di Montecarlo edizione 2021 sarà in formato…tascabile! Scherzi a parte, oggi l’Automobile Club de Monaco ha svelato il percorso dell’85esima edizione della corsa, che aprirà come di consueto la stagione WRC. Sarà l’edizione più breve della storia dal rally, con 15 prove speciali per un totale di 280 Km cronometrati. La gara si disputerà dal 21 al 24 gennaio 2020, probabilmente a porte chiuse.

Il Rally di Montecarlo “ridotto” è solo una delle novità del Mondiale Rally 2021. Infatti, questa notizia segue di pochi giorni la decisione di cancellare il Rally di Svezia, causa il rialzo dei contagi. Il “Monte” rischia di essere l’unica prova invernale del campionato, anche se la FIA sta cercando una soluzione per sostituire l’evento scandinavo.

Thierry Neuville è il vincitore dell’edizione 2020.

Come si articola il Rally di Montecarlo 2021?

Diverse sono le novità rispetto all’edizione precedente. Abbiamo detto, sono 15 le speciali cronometrate, con percorsi rinnovati per l’85%. Non si disputerà lo shakedown, e nemmeno la tradizionale partenza dalla piazza di Montecarlo, data la necessità di evitare gli assembramenti. Rimane invariata la sede del parco assistenza, ubicata a Gap in Provenza (la città che ha dato i natali a Sebastien Ogier, fresco campione del mondo).

Altra novità è l’assenza di prove in notturna, decisione nata dall’esigenza di rispettare il coprifuoco imposto dalle autorità francesi. Tutte le speciali previste di sera sono anticipate al pomeriggio, cosa che le renderà forse meno spettacolari ed impegnative.

Si comincia venerdì 22 gennaio, con tre tracciati da ripetere due volte per un totale di sei speciali. I percorsi sono: “Aspremont/La Bâtie-des-Fonts” (SS3/6 – 19.61km – 8:17am/2:47pm), “Chalancon/Gumiane” (SS4/7 – 21.62km – 9:38am/4:08pm) e “Montauban-sur-l’Ouvèze/Villebois-les-Pins” (SS5/8 – 22.24km – 11:11am/5:41pm).

Sabato 23 si correranno tre speciali, due al mattino ed una al pomeriggio. Le prove mattutine sono la “La Bréole/Selonnet” (SS9 – 18.31km – 9:17 am) e la “Saint-Clément/Freissinières” (SS10 – 20.48km – 11:08 am), mentre quella pomeridiana è la ripetizione della Bréole. Tra la seconda e la terza speciale gli equipaggi torneranno a Gap per l’assistenza. Al termine della giornata, invece, si farà tappa a Montecarlo, ma non sarà consentito lavorare sulle vetture.

Per la giornata conclusiva, di domenica 24 gennaio, i percorsi saranno due, da ripetere due volte ciascuna. In totale, il Rally si chiuderà con quattro prove. I percorsi sono: “Puget-Théniers / La Penne” (SS12/14 – 12.93km – 08:30am/10:45am) e “Briançonnet/Entrevaux” (SS13/15 – 14.31km – 10:08am/12:18 pm”. La ripetizione di quest’ultimo costituirà la Power Stage, la quale assegna punti extra per i primi tre piloti classificati. Dall’anno prossimo, anche i costruttori prenderanno punti in questa prova.

Per quanto concerne la presenza del pubblico, l’Automobile Club de Monaco non si è ancora espressa ufficialmente, ma la sensazione è che si andrà verso le porte chiuse. Seguiranno aggiornamenti su questa vicenda.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20