fbpx
Novembre30 , 2021

Rally Spagna: Neuville allunga nella seconda giornata

Related

Casey Stoner e il ritorno nel paddock

Casey Stoner e il ritorno nel paddock: sì perché...

Miguel Oliveira: il racconto di una stagione altalenante

L'incidente a Spielberg che ha rovinato tutto. Dai sogni...

Quartararo e il rinnovo che tarda ad arrivare: parla Jarvis

La stagione 2021 di MotoGP, si è conclusa da...

Max Verstappen: motore nuovo si o no?

Motore nuovo o non motore nuovo: questo è il...

Share

La seconda giornata del Rally di Spagna è nel segno di Thierry Neuville. Il belga di casa Hyundai vince cinque delle sette prove speciali in programma oggi, e distanzia il rivale per la vittoria Elfyn Evans. Il gallese, con la sua Toyota, non appare troppo a suo agio. E non sembra esserlo neanche Sebastien Ogier, in lotta con Dani Sordo per la terza piazza. Questo e molto altro nella tappa di oggi, che vi riassumiamo qui. Intanto, perché non spendere un minutino per rileggere ciò che è accaduto ieri?


Rally Spagna: testa a testa nella prima giornata


Rally Spagna: cosa succede nella seconda giornata?

Al mattino si svolgono tre prove, la SS7, SS8 e SS9. Neuville le vince tutte, con Evans che non sempre riesce a stare subito dietro. Alla pausa pranzo, il distacco tra i due passa dai sette decimi iniziali a quasi dieci secondi. Non pago, il belga ottiene altri due scratch il pomeriggio, nelle speciali 10 e 13, portando il vantaggio sul gallese a 16″4. Su tratti che sembravano favorire la Yaris, la Hyundai i20 si sta mostrando più competitiva, escludendo il fattore umano di un Neuville in grande forma, quando è in palla. La lotta per il terzo posto è accesa più che mai. Sordo parte che è quasi a contatto con Ogier, ma il francese risponde. Grazie a due scratch pomeridiani, ed una buona serie di secondi posti, il provenzale crea un cuscino di circa 5 secondi sul cantabrico. Ma Dani li recupera tutti nella SS13, dove Seb perde 6″ per aver stallato il motore. Ora i due sono separati da poco più di un secondo.

La gara degli altri

Con oltre 1’12” di divario, ed oltre due di vantaggio, Kalle Rovanpera mette l’ipoteca sulla quinta posizione. Solo un errore, o un guasto terminale, possono impedire al finnico di conquistare la suddetta piazza. Dietro di lui, Adrien Formaux danneggia la sua Ford contro un guard rail nella SS1, e perde due delle quattro ruote motrici. Il francese regala la sesta piazza ad Oliver Solberg, ma per poco tempo. Il giovane figlio d’arte viene scavalcato da Gus Greensmith, che nella prova conclusiva si porta avanti di appena sette decimi. Si prevede una bella battaglia tra i due, con il giovane Nil Solans a guardare in ottava posizione. Nel WRC2, Eric Camilli ha un cuscinetto di meno di 10″ da amministrare su Nikolay Gryazin, ora secondo. Mads Ostberg paga lo scotto della foratura di ieri, e da secondo passa quarto. Appuntamento a domani mattina, con le ultime quattro prove speciali in programma del Rally di Catalogna.


Classifica provvisoria


Immagine in evidenza di Red Bull Content Pool, per gentile concessione

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20