Al Paolo Mazza di Ferrara l’Ascoli ha superato per 2 a 1 i padroni di casa, grazie alle reti di Sabiri e Bajic. Post SPAL-Ascoli Rastelli e Sottil hanno commentato la sfida. Ecco le loro dichiarazioni.

Cosa ha detto Rastelli?

Il tecnico della SPAL, alla sua prima sconfitta da quando è subentrato all’esonerato Marino, ha commentato amareggiato: “Una partita molto semplice da commentare. Approccio difficile anche perché abbiamo cambiato atteggiamento tattico rispetto alla trasferta con il Lecce, poi gol del vantaggio e gara in totale controllo al punto che abbiamo sfiorato il raddoppio. Hanno trovato la rete del pareggio allo scadere della prima frazione sfruttando anche un rimpallo; questo ha cambiato l’inerzia del match e loro hanno acquisito consapevolezza e coraggio. Abbiamo costruito troppo poco per meritare il pareggio, non ci siamo resi particolarmente pericolosi; e questo è un aspetto sul quale dobbiamo lavorare così come la scarsa capacità di difendere il vantaggio quando la sblocchiamo tra le mura amiche. Dispiace perché avevamo acquisito consapevolezze dopo il successo al Via del Mare, ma dobbiamo rimboccarci immediatamente le maniche senza fare drammi“.

Post SPAL-Ascoli: Valoti?

Dispiace aver perso un giocatore ha le peculiarità giuste per esaltare il nostro gioco, non dovrebbe esserci nulla di rotto e valuteremo se sarà possibile impiegarlo già a Brescia. Oggi, comunque, bisognava tirar fuori qualcosa in più, sembra quasi che quando c’è la responsabilità di vincere a tutti i costi i ragazzi subiscano una sorta di contraccolpo psicologico. E, in vista di un ipotetico spareggio playoff, un dato non di poco conto sul quale riflettere per apportare i giusti correttivi“.

Le dichiarazioni di Sottil post SPAL-Ascoli

L’allenatore dei bianconeri ha commentato così il successo esterno sulla SPAL: “Ho visto che atteggiamento positivo hanno messo in campo i ragazzi in questa settimana, galvanizzati dai risultati positivi contro Vicenza e Monza; ma in generale dalla capacità di mettere in difficoltà tutte o quasi le grandi del campionato. La Spal era reduce da una vittoria a Lecce; basta leggere l’organico per capire che hanno giocatori che hanno fatto la Serie A in tutti i reparti. Questi ragazzi stanno facendo qualcosa di importante e credo che abbiamo meritato la vittoria per il tipo di prestazione e per uno spirito di squadra che mi porta a dire che la salvezza sarebbe un meritato riconoscimento. Ci godiamo questi tre punti, ma siamo consapevoli che i successi sono sempre frutto di una grande capacità di restare umili. La mia tranquillità è tutta nella mia reazione in panchina e quello che ho detto ai ragazzi sull’1-0 per loro; dovevamo essere in vantaggio, ma contro queste blasonate è chiaro che il primo errore lo paghi a caro prezzo. Non ci siamo fatti condizionare e siamo rimasti sempre in partita; nel secondo tempo abbiamo segnato il gol vittoria e avremmo anche potuto chiudere la gara. Quando affronti una squadra con valori del genere tanto vale giocarsela a viso aperto, con idee e voglia di proporre calcio“.


SPAL-Ascoli 1-2: vincono i bianconeri


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20