zinedine zidane

Aria pesante al Real Madrid. Alla sconfitta in campionato subita ad opera del Cadice, si è aggiunto il pesante tonfo casalingo nella prima giornata di Champions League contro lo Shahtar Donest, a mettere seriamente in discussione la posizione del tecnico Zinedine Zidane.

Chi potrebbe succedere a Zidane?

Il destino di Zizou si deciderà nelle prossime due partite: Barcellona in campionato e Borussia in Champions League. Dovessero arrivare altri passi falso, il Presidente dei Blancos, Florentino Perez, si troverebbe costretto a sollevare colui che ha fortemente voluto e capace di conquistare tre Champions consecutive e una Liga.

Real Madrid-Shatktar Donetsk 2-3: gli ucraini triplicano i Blancos

È possibile ipotizzare due alternative: la prima, più economica in tempi come questi di crisi come questo, porta a Raul Gonzales Blanco. L’ex numero 7 e capitano madridista allena il Castiglia, proprio come aveva fatto Zidane prima di approdare sulla panchina delle merengues.

L’altra, la più costosa, è rappresentata da Maurizio Pochettino, attualmente libero dopo l’esperienza con il Tottenham che lo ha sostituito con Mourinho. Il tecnico argentino, vecchia conoscenza del calcio spagnolo avendo allenato l’ Espanyol, chiede un contratto lungo ma sarebbe disponibile ad abbassare le sue pretese pur di allenare il Real Madrid, come da lui stesso dichiarato qualche tempo fa in una intervista alla Cope: “È uno dei miei sogni, il Real se non il migliore è uno dei più grandi club al mondo, logico che come tutti sia un mio desiderio guidare questa squadra”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20