Regolamento F1

Non è certamente un periodo facile per la Formula Uno. La delicata situazione che tutto il mondo sta attraversando, ha prodotto conseguenze anche per l’universo dei motori. A farne le spese anche la F1 che rischia di dover rimandare ancora una volta l’innovazione tecnica in programma per il 2022.

Regolamento F1: slittamento o congelamento?

La F1 potrebbe dunque decidere di applicare un nuovo slittamento del regolamento tecnico. Inizialmente, il cambiamento era previsto per il 2021 ma la pandemia ha modificato radicalmente i piani della F1 che ha deciso di rimandare il tutto al 2022.

Le scuderie dunque, sono in costante lavoro sia per la stagione 2021 (inizio in programma il 28 marzo in Bahrain) sia per il tanto atteso 2022. Regolamento che però ha impedito ai team di apportare nuove modifiche alle vetture. Di conseguenza, la stagione 2021 presenterà le stesse monoposto del 2020, con qualche piccola modifica a seconda dell’utilizzo dei famosi “gettoni” da parte delle scuderie.

La Ferrari ha utilizzato questo gettone per modificare il motore in vista della nuova stagione. Motore che dunque potrebbe rappresentare l’unica modifica della scuderia italiana per il 2021. Rumors insistenti però hanno svelato come il team abbia modificato anche l’aereodinamica della vettura, agendo nei limiti consentiti dal regolamento.

Il debutto di Sainz: lo spagnolo correrà con la SF71H

Contrariamente, alcune scuderie hanno preteso il totale congelamento delle modifiche. Una su tutte la Red Bull che ha richiesto alla F1 un blocco dello sviluppo dei motori anche per il 2022, anno in cui la scuderia sarà priva della presenza di Honda.

Trovare una soluzione

Tante parole ma pochi fatti per ora nel mondo della Formula Uno che si trova a gestire una situazione ben poco piacevole. Accontentare tutti è impossibile ma nonostante questo, alcune scuderie hanno “minacciato” di abbandonare il circus in caso di mancata soddisfazione delle richieste. Scenario difficile da gestire per Stefano Domenicali che dovrà prendere pesanti decisioni per il futuro della F1.

Non è da escludere quindi che l’innovazione tecnica venga rimandata al 2023, con il totale congelamento del regolamento attuale che presenterebbe scenari scontati in termini di risultati. Al momento, tutti i team lavorano e guardano al 2022 come obiettivo primario, nonostante un futuro indecifrabile.

Sito ufficiale F1.com

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20