Con il passaggio di proprietà ormai avvenuto da una settimana, comincia a muoversi il mercato della nuova Roma di Friedkin. Nell’incontro a Londra col confermato CEO Fienga, è emersa l’incedibilità assoluta di Zaniolo e Pellegrini mentre è apparsa più sfumata la posizione di Dzeko. Legato ai giallorossi da un contratto fino al 2022 da 7.5 milioni di euro bonus inclusi, il notevole peso a bilancio e la carta d’identità non più verdissima potrebbero spingere la Roma a fare scelte diverse. Il bosniaco interessa tantissimo alla nuova Juve di Andrea Pirlo. Il tecnico bresciano lo vede come perfetta spalla di Cristiano Ronaldo e farà di tutto per assicurarselo entro il 5 ottobre, giorno di chiusura del mercato estivo. Ma quale sostituto per la Roma? Vediamo tutti i nomi.

Milik

Il nome in cima alla lista della dirigenza della Roma è quello di Arkadiusz Milik. In uscita dal Napoli (contratto in scadenza nel 2021), il polacco piace molto a Fonseca per le sue capacità di legare il gioco. Il profilo dell’attaccante potrebbe rientrare in un discorso più ampio che prevedrebbe lo sbarco di Under in Campania e un assegno da 15 milioni nelle casse napoletane. Un’operazione a cui due club stanno lavorando alacremente, con la Roma che non vuole farsi trovare impreparata nel caso in cui la bomba Dzeko deflagrasse definitivamente. Nonostante i molti dettagli da limare, la pista è assolutamente da seguire.

Piatek

Da un polacco all’altro. Il nome di Kris Piatek rimbalza dalla Germania. L’ex Milan, dopo la deludente parentesi tedesca, vorrebbe rilanciarsi proprio in Italia ed è stato proposto dal suo agente ai capitolini. L’Herta Berlino, che ha speso 27 milioni di euro per prelevarlo a gennaio scorso, ne prenderebbe in considerazione anche la cessione in prestito. Tuttavia ad oggi il nome non scalda moltissimo l’area tecnica romanista, alla caccia di un profilo simile a quello di Dzeko nel caso in cui si arrivasse al divorzio. Nome da monitorare soprattutto negli ultimi giorni di mercato.

Mandzukic

Operazione low cost. Mario Mandzukic, attaccante croato classe ’86, rappresenterebbe la soluzione più percorribile in ottica sostituzione di Dzeko. Svincolato dopo la deludente esperienza in Arabia, l’ex Juventus porterebbe in dote quella fame e quel killer instinct che spesso è mancato al bosniaco in alcune fasi cruciali della stagione. Vero che l’operazione svecchiamento sarebbe rimandata almeno di una stagione, ma la Roma potrebbe decidere di cautelarsi e investire la maggior parte del budget a disposizione in altre zone del campo. Il calciatore si è offerto e l’idea stuzzica Fonseca, conscio di dover alzare l’asticella della mentalità in un gruppo comunque relativamente giovane. Trattativa calda. Il futuro di Mandzukic potrebbe colorarsi di giallorosso.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20