Giovedì 2 luglio alle 21.45 la Roma ha ospitato all’Olimpico l‘Udinese, partita valida per la 29° giornata di campionato di Serie A.

Entrambe le squadre sono reduci da una sconfitta: la Roma è stata battuta per 2 a 0 dal Milan a San Siro, mentre l’Udinese ha subito una sconfitta per 3 a 2 in casa dall’Atalanta.

L’Udinese batte la Roma 2 a 0 grazie alle reti di Lasagna a inizio match e Nesterovski nel finale e si avvicina alla salvezza (+6 sul terzultimo posto). L’ultimo successo dell’Udinese in casa della Roma avveniva nel 2012.

Seconda sconfitta consecutiva per la Roma che vede allontanarsi l’obiettivo Champions: i giallorossi mantengono la quinta posizione ma si trovano a 12 punti dal quarto posto dell’Atalanta. Per la squadra di Fonseca una brutta batosta dopo il ko di San Siro; è il nono ko stagionale.

Un episodio ha sicuramente influito sull’andamento della partita; Perotti ha lasciato la Roma in 10 per un’ora per un’ingenuità assolutamente evitabile.

Il tecnico giallorosso manda in campo una squadra completamente rivoluzionata, per dare un segnale ai propri giocatori e per necessità (Veretout e Pellegrini sono squalificati e Mancini non è disponibile). Ci sono solamente tre titolari di San Siro: Smalling, Cristante e Mirante. Kalinic prende il posto di Dzeko in attacco.

Gotti può nuovamente contare su De Paul e conferma Lasagna, autore di una doppietta contro l’Atalanta.

Primo tempo

L’Udinese sblocca la partita al 12′: Lasagna crossa al centro per De Paul che colpisce male al volo. Il suo tentativo di destro si trasforma in maniera del tutto fortuita in assist per lo Lasagna che porta l’Udinese in vantaggio. 0-1.

Il match si infiamma: entrambe le squadre sanno che una vittoria è fondamentale. I padroni di casa vogliono rimanere ancorati all’obiettivo Champions, mentre l’Udinese vuole allontanarsi dalla zona retrocessione.

Al 22′ l’Udinese è nuovamente pericolosa e Mirante salva il doppio vantaggio degli ospiti, superandosi sulla conclusione di Lasagna. Risponde Perez (ottima partita per lui), con un sinistro che termina di poco largo.

Al 29′ il capitano di giornata Perotti interviene in ritardo e duramente su Becão. Guida non ha avuto dubbi: rosso diretto. Perotti non veniva espulso in Serie A dal 22 novembre 2015.

La Roma non si abbatte e prova a reagire: Cristante raccoglie palla dai 25 metri prova il tiro dalla distanza e la sua conclusione (deviata) si stampa sulla parte alta della traversa.

Al 36′ i padroni di casa provano a pareggiare con Under, il cui destro a giro dal limite deve fare i conti con un formidabile Musso che di fatto toglie il pallone dalla porta.

Un minuto dopo Bruno Peres perde palla a centrocampo e De Paul si lancia verso la porta, ma i giallorossi evitano il 2 a 0 grazie al ritorno decisivo di Kolarov.

Il primo tempo si conclude 1 a 0 a favore degli ospiti. Subito a segno Lasagna che poi è vicino anche al raddoppio. Tre occasioni per la Roma con Perez, Cristante e soprattutto con Under, sulla cui conclusione Musso si supera. Perotti espulso con rosso diretto al 29′ per un brutto fallo.

Secondo tempo


Perez torna in campo desideroso di cambiare le sorti della partita: al 48′ il suo tiro di mancino passa tra le gambe del portiere avversario che però, fortunosamente, si salva in due tempi. Passano 10 minuti ed è sempre l’ex Barcellona il protagonista: entra in area e cerca il gol, ma la sua conclusione mancina viene murata.

Al 60′ Okaka si ritrova sui piedi l’occasione per portare in doppio vantaggio l’Udinese, dopo che De Paul lo smarca tutto solo in area, ma si divora il gol. Dieci minuti dopo Teodorczyk, appena entrato segna, ma è in fuorigioco.

Al 74′ Smalling non approfitta della chance per pareggiare e sul secondo palo schiaccia la palla troppo larga.

Passano pochi minuti e al 79′ Nesterovski raddoppia: accelerazione di De Paul sulla destra, cross rasoterra per Nesterovski che non sbaglia e firma il 2 a 0 per gli ospiti. 0-2.

La partita si conclude 2 a 0 per la squadra di Gotti che si porta a +6 sulla zona retrocessione, mentre la Roma, al suo secondo ko consecutivo, è a -12 dal quarto posto dell’Atalanta.

Roma-Udinese

12′ Lasagna, 78′ Nestorovski

ROMA (4-2-3-1): Mirante; Bruno Peres (63′ Zappacosta), Smalling, Fazio (72′ Ibañez), Kolarov; Cristante, Diawara (63′ Villar); Carles Perez, Perotti, Ünder (46′ Mkhitaryan); Kalinic (72′ Dzeko). 

Allenatore: Fonseca

UDINESE (3-5-2): Musso; Becão, De Maio, Nuytinck; Stryger-Larsen (81′ Samir), De Paul, Jajalo, Walace (57′ Fofana), Zeegelaar (65′ Ter Avest); Lasagna (46′ Teodorczyk), Okaka (65′ Nestorovski). 

Allenatore: Gotti

Ammoniti: Zeegelaar (U), Okaka (U), Mkhitaryan (R), Villar (R), Ibañez (R)

Espulsi: al 29′ Perotti (R)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20