Romain Grosjean ritornerà in pista. Esatto il pilota francese che nel 2020 in Bahrain, nel circuito di Sakhir, aveva rischiato la vita, ora salirà nuovamente su una monoposto. Non una macchina qualunque ma la Mercedes W10 con la quale Hamilton ha vinto il Mondiale 2019 e il titolo Costruttori. Un onere e onore che Grosjean non vede l’ora di adempiere. Toto Wolff, come sempre di parola, ha mantenuto la promessa.


Romain Grosjean: buona la prima IndyCar al Barber


Quando scenderà in pista Romain Grosjean?

Il pilota francese scenderà nuovamente in pista il 29 giugno 2021 nel circuito di Le Castellet, dopo il Gran Premio di Francia. In quell’occasione Romain Grosjean avrà il compito di adattare il sedile e prendere confidenza al simulatore con la Mercedes W10 di Hamilton. Toto Wolff, team principal di Mercedes, ha mantenuto la promessa fatta al pilota dopo il bruttissimo incidente che l’ha visto coinvolto l’anno scorso in Bahrain. Dalla macchina in fiamme, Grosjean è uscito miracolosamente vivo, riportando ustioni sulle mani. Dopo quel triste episodio, Wolff aveva detto: “Quell’incidente non sarà l’ultima cosa che Romain avrà fatto dentro una Formula 1”. Al momento il corridore è impegnato nella serie IndyCar ma tornare in pista a bordo di una monoposto (che monoposto!), è sempre magnifico. Grosjean ha anche ricevuto un augurio da Hamilton.

Hamilton e le parole di Wolff

Lewis Hamilton è entusiasta al pensiero di rivedere Grosjean in Formula Uno. Queste le sue parole: “Non vedo l’ora di rivedere Romain in Francia e dargli il benvenuto nella squadra per il fine settimana. Ma è meglio che si prenda cura della mia W10!”. Il campione ha anche accennato all’angoscia provata al momento dell’incidente: “Quando è successo, abbiamo tutti pregato per lui. È stato spaventoso. È un sollievo vedere come è sopravvissuto all’incidente e come si è ripreso“.

Toto Wolff che ha regalato questa grande opportunità al pilota francese, non vede l’ora di vederlo correre a Le Castellet: “Conosco Romain da quando era in Formula 3 quando vinse il campionato. Può guardare indietro a una lunga carriera di successo in GP e volevamo assicurarci che i suoi ultimi ricordi fossero in Formula 1 al volante di un’auto campione del mondo. Sono entusiasta di vedere quale sarà il feedback di Romain sul W10. L’incidente di Romain ci ricorda tutti i pericoli a cui questi ragazzi si espongono ogni volta che entrano nell’abitacolo. Ma è anche una prova degli incredibili progressi che il nostro sport ha fatto negli anni in materia di sicurezza”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20