Ronaldo Luis Nazario

Se vi dico “ex vincitore della Coppa del Mondo”, tra i tanti nomi, quale vi viene in mente? Ronaldo Luis Nazario de Lima, ora proprietario di una squadra.

Poco tempo dopo aver investito 30 milioni di dollari per diventare socio di maggioranza del Real Valladolid, Ronaldo si è presentato all’Estadio José Zorrilla del Real per godersi il gioco. In seguito ad una mancata azione di Keko, l’ex campione si è recato in spogliatoio a dispensare consigli, sentendo di avere qualcosa da offrire. “E’ facile parlare quando sei Ronaldo!” è stata la sua risposta. “Ho smesso di parlare” ha dichiarato “non dirò più loro cosa penso.”

“Per me le cose sono state molto facili.” In due anni di carriera lo abbiamo visto protagonista di grandi successi, quali la vittoria della Coppa del Mondo in Brasile nel 2002 e il titolo mondiale come miglior giocatore. A soli 20 anni, “Ronaldo” era un nome di fama internazionale, prima ancora che esistesse un “Cristiano Ronaldo”.

La sua impronta sulla nuova generazione di calciatori è innegabile. Ronaldo è tutt’ora un idolo per atleti quali Zlatan Ibrahimovic, il robusto centrocampista del Manchester United Marouane Fellaini. L’attaccante inglese Harry Kane ha ammesso che studia regolarmente clip di Ronaldo, probabilmente la prima icona del calcio nell’era di internet, per affinare le proprie capacità. L’acquisto del Valladolid da parte del campione dimostra che le prospettive post carriera sono molto più ampie e non si limitano a ruoli di coaching o punditry televisivo.

Oltre a Ronaldo, abbiamo un altro grande calciatore, David Beckham, alla guida di un gruppo che presiede l’Inter Miami, franchise di Major League Soccer, che debutterà nel 2020. Non da meno, il difensore del Barcellona, Gerard Piqué, ha istituito un fondo di investimenti con i suoi compagni di squadra Lionel Messi e Cesc Fabregas: i tre si conoscono da quando erano ragazzi.

Ronaldo, 43 anni e padre di quattro figli, ricorda che il suo interesse per gli affari risale ai suoi primi giorni nel mondo del calcio. Proveniente da una famiglia povera e cresciuto in un bilocale a Bento Ribeiro, un sobborgo della classe operaia di Rio de Janeiro, divenne capofamiglia a 15 anni. In quel periodo si trasferì per firmare il suo primo contratto professionale con il Belo Club, con sede a Horizonte, Cruziero. Il suo debutto professionale è avvenuto a 16 anni.

“Sono stato obbligato ad iniziare molto presto a gestire me stesso, i miei soldi e la mia famiglia”, ha rivelato in un’intervista al New York Times, la sua prima vera intervista importante da quando ha rilevato il Real Valladolid.

Il tenore di vita che il calcio ha permesso a Ronaldo era inimmaginabile quando stava crescendo. Alcune delle star con cui ha giocato non sono riuscite a far fronte alla ricchezza, ha affermato menzionando alcuni esempi di ex compagni di squadra che hanno perso una fortuna e sono ricaduti in disgrazia.

Oltre ad acquistare il Valladolid, il giocatore sta lavorando ad un progetto chiamato FAMILY OFFICE CONCIERGE R9, finalizzato a gestire gli affari finanziari dei giocatori, in modo che, una volta conclusa la carriera sportiva, possano ancora trarne profitto.

Anche se con qualche chilo in più rispetto ai tempi d’oro, Ronaldo ha ancora il potere di bloccare il traffico in qualunque parte del mondo si trovi. I fans lo infastidiscono per un selfie con lo stesso entusiasmo che riservano alle star della nuova generazione. Anni dopo aver smesso di giocare, ha dichiarato che la sua grande forza continua ad essere il suo marchio. “Non potrei essere qui senza di me!”

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.