Ruiz
Ruiz

Fabián Ruiz è stato soprannominato da Auriemma, noto giornalista di fede napoletana El Tiburon, che in italiano significa lo squalo. Gli è stato coniato questo soprannome per le sue caratteristiche fisiche e per come aggredisce la partita.

Ruiz intento ad eseguire uno stop ad alto coefficiente di difficoltà

Fabián Ruiz per rendimento può essere considerato uno dei migliori centrocampisti della serie A. Ha stupito un po’ tutti con le sue prestazioni, soprattutto chi non l’aveva mai visto giocare. Sotto la guida di Carlo Ancelotti ha giocato da regista, mezzala sinistra ed anche mezzala destra visto la sua notevole duttilità. In questa stagione ha disputato 40 partite, segnando 7 gol, contro Udinese, Genoa, Atalanta, Sassuolo, Salisburgo ed infine la doppietta contro l’Inter.

Gli inizi di Fabián Ruiz

Fabián Ruiz centrocampista spagnolo classe 1996 originario dell’Andalusia, è cresciuto calcisticamente nel Betis Siviglia.  E’ entrato nella società spagnola all’età di 8 anni. Ha giocato con tutte le squadre giovanili fino al suo esordio all’età di 18 anni, il 23 settembre 2014 contro il Marbella in Secunda Division. In questa partita il Betis è stato sconfitto 4-1. Fino al termine della stagione ha disputato 6 partite partendo sempre dalla panchina. Il Betis in questa stagione ha vinto la Segunda Division, ottenendo così la promozione in Primera Division.

Nella sua prima stagione in Liga ha disputato 12 partite, mettendo a referto un assist contro il Real Madrid che ha permesso di ottenere un pareggio insperato. Ruiz ha giocato maggiormente da trequartista, per poi essere utilizzato anche da regista davanti alla difesa.

La stagione 2016/2017 il centrocampista spagnolo nella prima parte di stagione ha giocato solo le prime 4 partite, rispettivamente contro Barcellona, Deportivo la Coruna, Valencia e Granada, entrando sempre a partita in corso. Da fine settembre non è stato più convocato in quanto non considerato all’altezza.

Ruiz con la maglia dell’Elche

A gennaio è stato ceduto in prestito all’Elche in Secuda Division, qui Ruiz ha mostrato le proprie potenzialità, segnando il suo primo gol con i professionisti il 17/03/2017 contro il Gimnàstic de Tarragona. Ruiz ha fornito anche 2 assist. Nonostante le sue ottime prestazioni la squadra spagnola è retrocessa.

Ritorno al Betis Siviglia

La stagione 2017/2018 è ritornato al Betis Siviglia, come un ragazzo che ha acquisito esperienza. Ruiz ha preso il posto del centrocampista Dani Ceballos, passato appena al Real Madrid. Il centrocampista spagnolo ha mostrato le proprie abilita nella ritiro estivo tanto da meritarsi la conferma in squadra ed annesso posto da titolare.

Ruiz esulta per un gol con la maglia del Betis Siviglia

Ruiz in questa stagione ha disputato 35 partite, segnando 3 gol, rispettivamente contro Levante, il Siviglia allenato da Vincenzo Montella ed infine Malaga. Il centrocampista spagnolo ha fornito anche molti assist, 6, permettendo al Betis di arrivare sesto. Le ottime prestazioni di Ruiz hanno attirato le attenzioni di molti club, il più lesto di tutti è stato il Napoli che ha deciso di pagare la clausola rescissoria di 30 milioni di euro

Ruiz in Nazionale

Il centrocampista spagnolo ha esordito qualche giorno fa con la Nazionale Maggiore, subentrando a Isco, realizzando il suo sogno di esordire con la Roja. Prima di questo lieto evento era titolare inamovibile della nazionale under 21

Con la Nazionale Under 21 ha disputato l’Europeo di categoria nel 2019, in cui si è laureato campione segnando il gol dell’1-0 in finale contro la Germania

Caratteristiche Tecniche

Fabián Ruiz è un centrocampista duttile, può giocare in tutti i ruoli del centrocampo. Ha un ottima fisicità, a cui riesce ad abbinare un’ottima tecnica. Ruiz ha un mancino vellutato che gli permette di eseguire lanci perfetti ed anche tiri potenti.

Mercato

Il centrocampista spagnolo interessa molto al Real e Inter, ma sarà molto difficile rubarlo alla corte del Napoli

Retroscena

Ruiz era stato bloccato già dal Napoli a gennaio per la cifra di 18 milioni di euro, soltanto che il giocatore ha rinnovato facendo aumentare il prezzo del cartellino, così la squadra partenopea si è vista costretta a pagare la clausola rescissoria.

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.