Il CEO del Bayern Monaco, Karl-Heinze Rummenigge, è intervenuto ai microfoni di Skysport per commentare la storica vittoria dei bavaresi sul Barcellona: Sono andato negli spogliatoi subito dopo la partita. Mi sarei aspettato di trovare una festa, invece ho trovato una squadra tranquilla e concentrata in vista della prossima partita. Il segreto di questa squadra è che i ragazzi voglio sempre offrire un calcio offensivo e ieri sera si è visto: hanno giocato fin dal primo minuto in modo eccezionale”

Rummenigge ha poi proseguito: “La squadra fin dall’inizio ha interpretato le difficoltà nel modo migliore. Si sono allenati a casa, hanno dimostrato di voler giocare sempre a pallone. C’è grande intesa tra i ragazzi e il mister. Di solito il calcio tedesco non è così offensivo, con Flick è cambiato tutto, offre un calcio davvero speciale”.

A proposito dell’allenatore, aggiunge: “Quando ha preso in mamo la squadra ha cambiato qualcosa. Ha messo la squadra in riga. Abbiamo avuto grandi allenatori, il penultimo mister non ha fatto bene e noi abbiamo scelto Flick. Ovviamente la sua esplosione è stata una sorpresa, ha sfruttato la sua occasione nel migliore dei modi: oggi è un grande allenatore”.

La presenza di tre allenatore tedeschi in semifinale di Champions League sorprende il numero due del Bayern Monaco: “Non era mai successo. Significa che abbiamo dei grandi allenatori in Germania. Non succedeva da tempo di avere due squadre tedesche in semifinale di Champions League”.

Champions League, il Bayern distrugge il Barca e vola in semifinale: clamoroso 8-2

Sulla rivelazione Alfonso Davies si esprime cosi: “È arrivato un anno e mezzo fa dal Canada, ha sempre avuto una velocità incredibile: ha tanta voglia di imparare. È stato comprato come ala sinistra, poi abbiamo capito che avrebbe potuto rendere al meglio da terzino sinistro”.

Sul rendimento di Perisic , di proprietà dell’Inter, ha dichiarato: “Ha disputato una buona stagione. Il suo rendimento è stabile. Non è spettacolare, ma fa gol e assist. Il mister punta su di lui. Quando ci siamo qualificati per la fase finale di Champions League, ha accettato di rimanere anche per meno soldi. Non so se resterà ma il mister è molto contento di lui”.

Infine conclude parlando della Serie A: “È stato importante finire il campionato in un periodo buio. La Germania è stata un esempio, siamo stati i primi. Sono contento che anche in Italia il campionato è stato completato. Complimenti alla Juventus per la vittoria”.5

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20