fbpx
Settembre24 , 2021

Russel: ha criticato Bottas per la sua mossa pericolosa

Related

Alaves vs Atletico Madrid: pronostico e possibili formazioni

L'Atletico Madrid cercherà di registrare una seconda vittoria consecutiva...

Superbike: la giornata di prove libere a Jerez

Bentornati al Mondiale Superbike, che oggi conclude le prove...

Speed Up di Moto2 e Montella divorziano

La stagione di MotoGP prevede ancora diverse gare prima...

Juventus: Mancini puo’ essere il dopo De Light

Per cautelarsi in vista di una possibile partenza di...

GP Russia: Bottas vola nelle PL2, Verstappen cambia motore

Il GP di Russia è feudo Mercedes anche nelle...

Share

George Russell ha rilasciato delle dichiarazioni contro il pilota Valtteri Bottas che con la strana mossa ha provocato l’incidente nel Gp di Imola. Inoltre Russell ha messo in dubbio la mossa “pericolosa” di Bottas dicendo che avrebbe agito diversamente “se fosse stato un altro pilota”. Bottas invece si è difeso attaccando a sua volta Russel e dicendo che la colpa dell’incidente è stata solo sua. Insomma ognuno ha detto la propria opinione.


Max Verstappen: la clamorosa vittoria ai danni di Hamilton


Russel: come è avvenuto lo scontro con Bottas?

Russell e Bottas si sono scontrati mentre lottavano per il nono posto a metà del Gran Premio dell’Emilia Romagna di domenica scontrandosi ad alta velocità in avvicinamento alla curva 2. Russell ha guadagnato su Bottas utilizzando DRS e si è spostato sul lato destro della pista per cercare di sorpassare solo che Bottas si è spostato leggermente a destra. Russell ha perso il controllo della sua auto e si è lanciato nella Mercedes di Bottas, lasciando entrambe le vetture fuori dalla gara e causando una bandiera rossa. Entrambi i conducenti sono rimasti furiosi dopo l’incidente. Russell ha toccato il casco di Bottas quando è andato alla sua cabina di pilotaggio per sfogare la sua rabbia, dicendo in seguito che aveva chiesto al finlandese “se stava cercando di uccidere entrambi”. Bottas ha risposto mostrando il dito medio.

Russel: cosa ha dichiarato il pilota?

Bottas a caldo ha affermato dopo l’incidente che era “chiaramente” un errore di Russell e che aveva lasciato abbastanza spazio, ma Russell sentiva che Bottas aveva infranto un accordo tra gentiluomini. “Abbiamo avuto l’accordo che quando c’è un’auto più veloce che si avvicina con il DRS non si scuote il volante all’ultimo momento” ha detto Russell. “Ho tirato fuori il Drs, ho preso la scia, e proprio mentre stavo uscendo Valtteri si è mosso leggermente e questo mi ha messo fuori linea e mi ha messo sulla roba bagnata. In condizioni perfettamente asciutte su un circuito molto normale, è pericoloso, figuriamoci su una pista molto stretta quando stiamo girando e ci sono zone bagnate. Quindi un incidente sfortunato.

Ma allo stesso modo è stato inevitabile, un incidente del genere si verificava quando i conducenti facevano piccole mosse come questa. È la più piccola delle mosse, ma quando vai a 220 mph e vai a 30 mph più veloce della macchina che precede è enorme”. Russell si è chiesto perché Bottas avrebbe fatto una mossa così aggressiva quando lottava per il nono posto e ha riflettuto se avrebbe agito in modo diverso con un altro pilota. Russell è un membro del programma junior di Mercedes ed è stato indicato come possibile successore di Bottas nel team in futuro.

Russel: cosa ha detto il pilota sulla pericolosità del gesto?

“Ovviamente ero molto incazzato e frustrato con lui in quel momento”, ha detto Russell. Sto lottando per la nona posizione, una nona posizione per lui non è niente. Quasi insignificante. Ha fatto una mossa che faresti tu se fossi in lotta per la vittoria nell’ultimo giro di gara. Mi viene da chiedersi perché lo avrebbe fatto per il 9 ° posto. Forse se fosse stato un altro pilota, non l’avrebbe fatto. Quindi questo è quello che mi è passato per la mente. Come ho detto, non è completamente da biasimare, non penso di essere completamente da biasimare. Ma avrebbe potuto essere evitato. Penso che questo sia un buon esempio per i commissari, movimenti molto minori come questo creeranno incidenti, ed eccoci qui”.

Russell ha detto di non avere “dubbi”. Bottas si è sentito colpevole dell’incidente, ma ha detto di essere consapevole della giusta etichetta quando si combatte ad alta velocità. Sono sicuro dal suo punto di vista, sente che è colpa mia, non ho dubbi su questo” ha detto Russell. “Allo stesso modo, conosce le velocità di chiusura di queste vetture, quando sei dietro con scia e DRS. Sa che non è la cosa corretta da fare. Come ho detto, se stai lottando per la vittoria nell’ultimo giro di gara, forse.

Pagina Twitter F1: https://twitter.com/F1

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20