fbpx

Russell Gp Arabia: il pilota punta sulla sicurezza

Date:

Il pilota della Williams di Formula 1 George Russell dopo il Gp Arabia ha parlato dei cambiamenti che si aspetta che la F1 prenda in considerazione. La gara di ieri per il pilota è stata carica di nervosismo soprattutto quando c’è stato il contatto a causa di Nikita Mazepin che lo ha colpito facendolo arrabbiare. George ha così dichiarato che questo tocco poteva essere evitato, e che servirebbero piste più sicure.


Leclerc Gp Arabia: una gara sottotono


Russell Gp Arabia: il caos dei primi giri

Russell è stato eliminato dalla gara di ieri 5 dicembre dopo che è stata segnalata due volte la bandiera rossa, dopo essere stato toccato dalla Haas di Nikita Mazepin al 16 giro, mentre il gruppo ammassato correva attraverso il primo settore dopo una ripartenza. Russell stava evitando lo scontro di Sergio Perez fuori controllo della Red Bull, che ha dovuto girare in testacoda a causa del pilota della Ferrari Charles Leclerc. Il Britannico era appena riuscito a rallentare per evitare il Messicano, ma dietro di lui Mazepin era impotente e non ha potuto evitare di colpire la parte posteriore della Williams attraverso una delle tante sezioni cieche di Jeddah.

Russell Gp Arabia: che cosa ha detto il pilota?

Sebbene tutti i conducenti siano fuggiti senza lesioni, il tipo di incidente era esattamente quello che molti conducenti e osservatori temevano a causa della combinazione del circuito di velocità estremamente elevata, visibilità limitata e aree di fuga. Secondo Russell l’incidente è stato “abbastanza inevitabile” e ritiene che la pista non sia abbastanza sicura per correre. George ha dichiarato: “Sembrava abbastanza inevitabile questo scontro, girare intorno a una curva 2 è abbastanza ampia e aperta e le auto possono andare fianco a fianco ma poi si incanala davvero e diventa piuttosto stretta e piuttosto veloce. Ho girato un angolo cieco, le macchine erano ovunque, ho rallentato e poi sono stato completamente colpito da dietro”.

Russell “la F1 deve crescere”

Russell continua dicendo: “Penso che ci sia molto da imparare per il motorsport questo fine settimana, perché è una pista incredibilmente esaltante ed emozionante da guidare, ma manca molto dal punto di vista della sicurezza e delle corse. E ci sono incidenti inutili che aspettano di accadere in tutti questi piccoli nodi che sono ciechi, che non sono nemmeno angoli in una macchina di F1, ma offrono solo un pericolo inutile”. Con la Formula 1 che dovrebbe rivedere Jeddah nel marzo del 2022 Russell spera che gli organizzatori e la FIA apporteranno le modifiche necessarie per migliorare la sicurezza in pista. Pensa che molti “rischi non necessari” possano essere rimossi raddrizzando alcuni dei nodi del circuito.

Troppe problematiche nella pista di Arabia

“Penso che tu viva e impari da queste esperienze”, ha spiegato poi Russell che poi ha dichiarato: “Non puoi incolpare nessuno per aver cercato di creare una pista incredibile e alla fine è quello che hanno ottenuto. Ma penso che nessuno abbia previsto cosa sarebbe successo con tutti questi angoli ciechi. Secondo me sì sono necessari cambi di pista, hai così tanti di questi piccoli intoppi che sono totalmente inutili. E tutto questo potrebbe essere trasformato in una linea retta dalla curva 2 alla curva 4 ed essere dritta dalla curva 17 alla 22. Abbiamo cinque curve, che è una sezione che è totalmente facile da eseguire, anche con il DRS”.

Russell Gp Arabia: che cosa ha detto sulla sicurezza

“Non so quali siano i limiti, anche questo deve essere considerato. E idealmente se fosse fatto in linea retta, la sicurezza migliorerebbe drasticamente. Penso che abbiano le risorse per farlo qui, quindi non dovrebbe essere un limite. La sicurezza deve venire prima di tutto. Se puoi migliorare drasticamente il pericolo con piccoli cambiamenti, allora è un gioco da ragazzi”. La collisione tra Russell e Mazepin è avvenuta dopo che è stata segnalata la bandiera rossa la prima volta per un incidente della Haas di Mick Schumacher al giro 13. La gara è stata interrotta anche da numerosi interventi di Virtual Safety Car per eliminare i detriti.

Pagina Twitter Williams F1: https://twitter.com/WilliamsRacing

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Subscribe

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related

C’è sempre Immobile, la Lazio passa contro il Bologna

Gara scorbutica e nervosa quella tra biancocelesti e felsinei....

Il Torino chiude per Schuurs e non molla Makengo

Sorrisi sul campo e anche sul mercato. Il Torino...

L’Inter soffre, ma vince 1-2 al debutto con il Lecce

Gara più complicata del previsto per i nerazzurri contro...

MotoGP: debutta la chicane dello Spielberg

La MotoGP torna di scena la prossima settimana allo...