Sainz

Continuano le dichiarazioni d’amore di Carlos Sainz verso la Ferrari. Lo spagnolo, intervistato da AS, non ha perso occasione per celebrare la scuderia italiana paragonandola al Real Madrid, squadra di calcio spagnola di cui è tifoso.

Sainz: “Nessuna esitazione”

Sainz si appresta a disputare la sua prima stagione in F1 con la Ferrari. Il pilota spagnolo, dopo due stagioni in McLaren, affiancherà Charles Leclerc nell’anno di rinascita della scuderia di Maranello.

Queste le parole del pilota: “Quando bussa alla porta la miglior squadra della storia, non puoi avere esitazione. La Ferrari è come il Real Madrid, la McLaren è come il Barcellona: entrambe lavorano per battere la Mercedes. Quando passi dall’una all’altra significa che stai facendo qualcosa di buono in F1. Quando si è trattato di firmare il contratto con Maranello non ho avuto esitazioni: mi piace la gente della Ferrari e quello che vedo“.

Il pilota si è poi soffermato sui miglioramenti di cui ha bisogno la Ferrari: “Non lo so cosa andrà fatto, devo vederlo: una volta all’interno devo analizzare la situazione e contribuire con la mia conoscenza. Una squadra è composta da mille persone: il pilota non può che mettere il talento, velocità e una direzione in cui indirizzare lo sviluppo della squadra ma perché l’auto sia veloce non dipende solo dal pilota“.

La Ferrari tornerà a vincere?

L’arrivo di Sainz apre un nuovo capitolo nella storia della Ferrari. Lo spagnolo è un pilota molto competitivo ma negli ultimi anni, piloti come Alonso e Vettel non sono riusciti a riportare la Ferrari alla vittoria che manca ormai dal 2008 nei costruttori e dal 2007 nel campionato piloti.

Ha parlato così Sainz in merito alla mancanza di vittorie in casa Ferrari: “Alonso e Vettel non hanno vinto il Mondiale? Chiaramente c’è un solo pilota che vince e 19 che perdono. In ogni stagione degli ultimi dieci anni, quando Red Bull o Mercedes hanno dominato, sono 19 i piloti che ogni anno sono rimasti a secco”.

Leggi anche: Sainz: il suo primo giorno in Ferrari

Sito ufficiale F1.com

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20