Sampdoria-Bologna 1-2
Riccardo Orsolini (in foto) con un colpo di testa sigla la rete del sorpasso. Credit by [email protected]

Termina 1-2 Sampdoria-Bologna, una delle quattro gare in programma questo pomeriggio alle ore 15:00 e valide per l’ottava giornata del campionato di Serie A. Grosso passo in avanti in ottica salvezza dei felsinei, che vengono fuori con autorità da una situazione critica. Infatti gli ospiti si sono resi autori di una buona rimonta, culminata con l’autugol di Regini e il colpo di testa di Orsolini a cavallo dei due tempi (44′ e 52′). In apertura d’incontro l’iniziale vantaggio della Sampdoria siglato da Thorsby (7′). Espulso Ranieri per proteste.

Sampdoria-Bologna 1-2 | Cosa è successo?

Ranieri deve ridisegnare la sua Sampdoria a causa delle squalifiche di Tonelli e Augello in difesa e delle molteplici assenze in mezzo al campo. Spazio quindi al 4-3-3 con Ramirez inizialmente in panchina. Esordio dal 1′ per l’ex Monaco e Leicester Adrien Silva. Il Bologna scende in campo con il solito 4-2-3-1 con Palacio scelto come terminale offensivo.

Primo tempo

La gara parte all’insegna dei ritmi alti, con ambo le compagini che vanno veloce in verticale. Il primo guizzo è quello vincente per la Sampdoria, che al 7′ passa in vantaggio con un’inzuccata di Morten Thorsby su corner battuto da Candreva. Con questa rete salgono a 41 le partite consecutive in cui il Bologna subisce almeno un gol. Ci si aspetta la reazione felsinea, che però fatica ad arrivare. Al contrario si fa preferire la squadra genovese, ma manca un pò di lucidità negli ultimi 15 metri. Mihajlovic è adirato con i suoi e prova a mischiare le carte con un paio di aggiustamenti tattici. Palacio là davanti sembra il più ispirato, anche se la miglior chance per i rossoblu arriva con un legno colpito da Orsolini alla mezz’ora.

Pian piano però la formazione emiliana guadagna metri, e al tramonto del primo tempo ecco l’episodio che ristabilisce la parità: nel tentativo di liberare la propria area di rigore, Regini con il ginocchio sinistro deposita la palla nella propria rete. Dopo i primi 45′ a Marassi è 1-1 tra Sampdoria e Bologna.

Secondo tempo

Galvanizzati dalla rete del pari, i ragazzi di Mihajlovic hanno un buon approccio nella ripresa. E puntuale dopo 7′ arriva il gol del sorpasso rossoblu griffato Riccardo Orsolini, che dopo aver ricevuto palla da Barrow e preso il tempo al diretto avversario, di testa deposita la sfera in rete. La Sampdoria prova a guadagnare di nuovo campo e ha subito l’opportunità del 2-2, ma un impreciso Quagliarella calcia addosso al portiere. Ranieri prova a scuotere i suoi optando per qualche cambio tra cui Ramirez, ma il Bologna è bravo con il fraseggio ad addormentare la partita.

Le migliori occasioni nel finale sono tutte di targa bolognese, con Barrow prima e Palacio poi (traversa). La Sampdoria prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo, ma non riesce a scalfire nuovamente il castello eretto dalla retroguardia ospite. Un nervoso Ranieri si fa espellere nel finale per eccessive proteste. Sampdoria-Bologna 1-2 è quindi il risultato finale, con la banda Mihajlovic che coglie la prima vittoria esterna della stagione e sale a 9 punti. I blucerchiati restano al centro della graduatoria con una sola lunghezza in più dei rivali odierni.

Il tabellino di Sampdoria-Bologna 1-2

MARCATORI: 7′ Thorsby, 44′ aut. Regini, 52′ Orsolini.

SAMPDORIA (4-5-1) : Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Regini (71′ Jankto); Candreva, Thorsby, Silva (65′ Ramirez), Ekdal, Damsgaard; Quagliarella. A disposizione: Ravaglia, Letica, Rocha, Verre, Askildsen, La Gumina, Gabbiadini, Ferrari, Leris, Prelec. Allenatore: Ranieri.

BOLOGNA (4-2-3-1) : Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Hickey; Schouten (78′ Medel), Svanberg (69′ Dominguez); Orsolini (86′ Sansone), Soriano, Barrow (86′ Vignato); Palacio. A disposizione: Da Costa, Denswil, Paz, Mbaye, Poli, Baldursson, Vergani, Ruffo Luci. Allenatore: Mihajlovic.

ARBITRO: Marinelli di Tivoli.

AMMONITI: Hickey, Palacio, Mihajlovic. ESPULSO: Ranieri.


Le parole degli allenatori nel post partita

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20