fbpx
Dicembre1 , 2021

SBK Aragon: domenica bagnata e sfortunata per la Honda

Related

NFL, Week 13 – La preview di Cowboys – Saints

La tredicesima settimana di Regular season 2021 si apre...

Everton vs Liverpool: pronostico e possibili formazioni

Due rivali del Merseyside in forme molto diverse rinnovano...

-Torino: Belotti ko, idea Pellegri?

Il grave infortunio di cui è stato vittima Andrea...

Wolverhampton Wanderers vs Burnley: pronostico e formazioni

Il Wolverhampton Wanderers ospiterà domani mercoledì 1 dicembre il...

Share

La Honda lascia il Motorland Aragon malconcia, al termine del primo weekend della stagione SBK 2021. Alvaro Bautista e Leon Haslam non hanno raccolto quanto avrebbero potuto, su una pista che conoscono bene, essendo che qui hanno disputato gran parte dei test. Le due gare di domenica sono poi state rese complicate dalle condizioni meteo, che hanno costretto i piloti a fare delle scelte. Al termine della giornata, il duo è tornato ai box, con pochi punti e parecchie delusioni. Per fortuna che il mondiale riprende già questo fine settimana, all’Estoril! In Portogallo, l’Ala Dorata spera di ottenere un qualcosa di più consono al suo infinito blasone.

Honda SBK: com’è andata la domenica di Aragon?

Per Honda, la giornata clou del weekend non è partita sotto i migliori auspici. Nella gara 1 del sabato Haslam ha concluso ottavo, mentre Bautista è caduto a causa del guasto improvviso al sensore del controllo di trazione. Per di più, è arrivata la pioggia a scombussolare i piani. Per la Superpole Race il cielo si è aperto, ma la pista non è del tutto asciutta. La scelta delle gomme era fondamentale: rain o intermedie? Entrambi sono partiti con le coperture full wet, un’opzione che si è rivelata sbagliata. Dopo uno sprint iniziale, l’inglese e lo spagnolo sono andati subito in crisi di aderenza, arretrando velocemente. Al termine della “garetta” di dieci giri, Alvaro ha concluso settimo, e Leon decimo. Il pilota di Talavera ha conquistato tre punti iridati, e la partenza dalla settima casella per gara 2. Niente punti invece per l’inglese, che nel pomeriggio sarebbe scattato dalla quarta fila.


Superbike, Aragon: Rea vola sul bagnato nella Superpole Race


E veniamo appunto a gara 2. Le condizioni dell’asfalto sono cambiate leggermente rispetto alla Superpole Race, ma l’asfalto si asciugava lentamente. Memori dell’errore della mattinata, i piloti hanno scelto questa volta le intermedie. E hanno sbagliato ancora, perché questa volta l’opzione giusta era la slick! Ma la buona notizia è stata che questo “errore” lo hanno commesso in tanti, con i soli Scott Redding e Jonas Folger a giocarsi la carta degli pneumatici da asciutto. In gara, Bautista ha litigato ancora con un’elettronica che ha fatto le bizze, finendo undicesimo. Haslam, invece, non ha visto la bandiera a scacchi, dopo essere caduto in curva 2. In campionato, i due alfieri HRC hanno lo stesso punteggio di 8 lunghezze, occupando la 12esima e 13esima piazza. Il riscatto è atteso tra pochi giorni, con il secondo round dell’anno all’Estoril.


Superbike, Aragon: la rivincita di Redding in gara 2


Immagine in evidenza di Honda Racing Corporation, per gentile concessione

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20