sbk jerez superpole

La SBK entra nel vivo a Jerez, con la superpole che decide la griglia di partenza di Gara 1. Si rinnova il duello tra Jonathan Rea e Scott Redding, con quest’ultimo che strappa la partenza al palo al campione del mondo. Decisivo l’ultimo run, dove Rea commette un errore al primo tentativo, finendo lungo in curva 1. Johnny prova a rimediare, ma le temperature estreme dell’asfalto impediscono alle Pirelli da qualifica di fare più di un giro veloce. Lo scarto da Redding è risicato, 34 millesimi!

Completa la prima fila Tom Sykes, sempre efficace in qualifica con la sua BMW. L’inglese, campione del mondo 2013, è distante solo 40 millesimi da Redding.


SBK Jerez, la giornata di prove libere

SBK Jerez, la cronaca della superpole

La Superpole della SBK di Jerez si disputa in condizioni estreme, con temperature che sfiorano i 40 gradi. In queste condizioni infernali si rivedono le Yamaha ufficiali, dopo un venerdì decisamente in ombra. Michael Van Den Mark sfiora la prima fila, ottenendo il quarto tempo. Tutta la seconda fila è appannaggio dei piloti di Iwata: dietro a Van Den Mark, infatti, si collocano Toprak Razgatlioglu e Loris Baz (leader del venerdì).

Chaz Davies non è all’altezza di Redding, e si ferma alla settima piazza. Il gallese paga ben otto decimi al compagno di squadra. Alvaro Bautista e Leon Haslam sono ottavo e nono rispettivamente, confermando che la Honda ha ancora tanto da fare per raggiungere il top. Chiude la top ten Michael Ruben Rinaldi, che mostra ancora una buona velocità.

Quattordicesimo tempo per Alex Lowes, la grande delusione di questa Superpole. L’inglese, che arriva qui da leader del mondiale, cade durante il suo ultimo tentativo, cosa che gli ha impedito di migliorare il suo tempo. Caduta anche per Leandro Mercado, che corre la sua prima gara con la Ducati del team Motocorsa di Lorenzo Mauri. L’argentino è preceduto da un’altra Ducati, quella di Marco Melandri. Il ravennate, fresco di accordo con il Barni Racing, si aspettava ben altro da un weekend che, finora, si sta mostrando complicato.

Ventiduesimo tempo per Lorenzo Gabellini, che fa qui a Jerez il debutto assoluto nel mondiale Superbike. Il 21enne pilota di Riccione prende il posto di Jordi Torres in sella alla Honda “satellite” del team Moriwaki Althea. Gabellini precede Takumi Takahashi, il quale chiude lo schieramento.

La classifica completa la trovate a questo link.

La Superpole decide lo schieramento di Gara 1, che partirà oggi pomeriggio alle 14.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20