sbk portimao gara 2 superpole race
Dal profilo Twitter del mondiale Superbike

Continua il weekend da sogno di Jonathan Rea. Dopo aver dominato gara 1, il campione del mondo in carica firma anche la Superpole Race, nella terza prova del mondiale SBK di Portimao. Il pilota Kawasaki comanda dall’inizio alla fine, riuscendo a domare Toprak Razgatluoglu. Terzo Loris Baz, sulla Yamaha satellite del team Ten Kate.

Quinta posizione per Scott Redding, il quale vede il proprio vantaggio nel mondiale piloti ridursi ad un solo punto. In gara 2, potrebbe avvenire il sorpasso mondiale.Finisce invece subito la gara di Chaz Davies, finito a terra dopo un contatto con Eugene Laverty.

Male gli italiani: Michael Ruben Rinaldi è ottavo, appena davanti alla Honda ufficiale di Leon Haslam. Ma la sorpresa negativa è il 15esimo posto di Marco Melandri, staccato di ben 33 secondi dal vincitore!

Dodicesimo Alvaro Bautista, con la Honda ufficiale.

SBK Portimao, la cronaca della Superpole Race

Al pronti-via, Rea e Razgatlioglu sono subito davanti. Il turco tiene la scia del campione del mondo per i primi due-tre giri, facendo sperare in un acceso duello. Putroppo, man mano che passano i Km, Johnny distanzia il rivale senza mai dargli la chance di attaccare.

Al terzo giro, Davies e Laverty si toccano, finendo entrambi a terra. L’impatto avviene alla curva 5, la staccata in discesa.

Scott Redding parte dalla seconda posizione, ed è in lotta com Tom Sykes e Alex Lowes per la quinta piazza. Il pilota BMW sbaglia una staccata, permettendo ad Alex ed a Scott di passare. Al quinto giro è il turno di Redding battezzare male la staccata, permettendo a Sykes di riprendersi la posizione. Non durerà: il portacolori Ducati Aruba infilerà il campione 2013 al giro 6, con un bel sorpasso.

Lowes, nel frattempo, ha passato Redding, cogliendo una buona quarta piazza.

La parte alta della classifica vede Rea davanti a Razgatlioglu, Baz, Lowes, Redding. Il quintetto rimane invariato fino alla bandiera a scacchi.

L’unico show nel finale della gara sprint viene da Rinaldi e Haslam, i quali si contendono l’ottava piazza. L’esito finale è al traguardo, dove il riminese la spunta sull’ufficiale Honda per appena 10 millesimi.

Classifica

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20