Ad Amsterdam, la Germania di Low batte per 2-3, con una fiammata dell’esterno dell’Hoffenheim, nei minuti finali, l’Olanda, tutt’altro che arrendevole, di Ronald Koeman. Avevamo già avuto un’anticipazione di questa sfida nei gironi di Nations League, in cui la Germania era stata battuta con un rocambolesco 3-0 proprio ad Amsterdam, mentre nella gara di ritorno era stata rimontata nel finale.

Ieri sera i ragazzi di Low hanno vendicato la pesante sconfitta subita in Nations League, portando a casa tre punti preziosi per la qualificazione a Euro 2020. Nel primo tempo sono stati Gnabry e Sané, schierati in coppia in attacco, a illuminare e a creare non pochi grattacapi alla retroguardia Orange. Il secondo tempo ha, invece, visto riaccendersi i padroni di casa, che sono riusciti a trovare il momentaneo pareggio, fino alla rete decisiva di Schulz.

Il goal di Sculz, al 90′, regala la vittoria alla Germania

FORMAZIONI

OLANDA 4-3-3

Cillessen

Blind, van Dijk, De Ligt, Dumfries

Wijnaldum, De Jong, De Roon

Promes, Depay, Babel

All. Koeman

A disposizione: Bergwijn, De Jong, Bizot, Ake, Vilhena, Rosario, Van de Beek, Hateboer, Strootman, Berghuis, Zoet, Van Aanholt

GERMANIA: 3-4-1-2

Neuer

Rudiger, Sule, Ginter

Schulz, Kroos, Kimmich, Kehrer

Goretzka

Sané, Gnabry

All. Low

A disposizione: Werner, Trapp, Gundogan, Eggestein, Reus, Havertz, Brandt, Tah, Halstenberk, Stark, Ter-Stegen

PRIMO TEMPO

L’attacco tedesco fa subito capire che non sarà una serata facile per la difesa olandese. Al 1′, Schulz serve Gnabry a centro area. L’attaccante del Bayern Monaco si gira e calcia verso la porta. La conclusione viene respinta da Cillessen. Al 9′ ci provano i padroni di casa con Babel, ma la conclusione viene deviata in corner da Sule. Al 14′, la Germania passa in vantaggio con Sané. L’esterno del Manchester City viene servito perfettamente da Schulz e calcia nell’angolino basso destro, mandando in vantaggio i tedeschi.

Al 24′ Babel ha una buona occasione per ristabilire la parità. Promes serve un buon passaggio all’esterno del Fulham, che, a tu per tu contro Neuer, si fa ipnotizzare dal portiere e calcia centralmente. L’estremo difesnore del Bayern Monaco devia in corner. Due minuti dopo ci riprova Babel, ma la conclusione è troppo centrale e Neuer para. Al 33′ arriva il raddoppio tedesco. Gnabry viene servito sulla sinistra, punta Van Dijk e si accentra per poi far partire una conclusione col destro, a giro, che si insacca sotto l’incrocio, alle spalle di Cillessen. Al 38′, Schulz serve Keher con un buon cross. Il terzino del PSG stacca di testa, ma, questa volta, Cillessen para.

SECONDO TEMPO

L’Olanda rientra in campo decisa a recuperare il risultato. Al 47′ Depay crossa a centro area. Nella mischia, è il giovane centrale De Ligt a staccare più in alto di tutti e a indirizzare la palla alle spalle di Neuer, accorciando così le distanze. Al 52′, ci prova Blind, con una conclusione da fuori area, che viene respinta. Al 62′, Depay riceve palla, in area di rigore, da Wijnaldum. Dopo diversi batti e ribatti, contro i centrali tedeschi, riesce a trovare il varco giusto in cui far passare il pallone, mettendolo alla spalle di Neuer, con un rasoterra angolato. Gli Orange recuperano lo svantaggio.

Gli Orange festeggiano per il goal del 2-2, realizzato da Depay

Passano tre minuti e Promes si rende pericoloso, con una conclusione, che non esce di molto. Al 68′, ci prova ancora Depay. Questa volta la conclusione, rasoterra, viene parata da Neuer. La Germania soffre molto in questa parte di gara. I tedeschi si rivedono al tiro con una punizione, calciata da Kroos, che si spegne di poco a lato. All’83’ si rivede Gnabry. L’attaccante del Bayern calcia, col sinistro, un preciso rasoterra, che viene respinto dal portiere olandese. Low, per cercare di scardinare la difesa olandese, manda in campo Reus, nei minuti finali. La mossa del CT tedesco viene da i suoi frutti appena due minuti dopo il cambio. L’esterno del Borussia Dortmund si libera sulla sinistra e mette un buon pallone all’altezza del dischetto del rigore, dove c’è Schulz, che può colpire indisturbato, indirizzando la sfera alla sinistra di Cillessen. È la rete che chiude definitivamente la partita e assegna i tre punti alla Germania.

TABELLINO

MARCATORI: 14′ Sané, 33′ Gnabry, 47′ De Ligt, 63′ Depay, 90′ Schulz

SOSTITUZIONI

OLANDA: 45′ Bergwijn per Babel, 91′ De Jong per De Roon

GERMANIA: 70′ Gundogan per Goretzka, 88′ Reus per Gnabry

AMMONIZIONI

OLANDA: Blind

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.