combinata wengen
Italy's Riccardo Tonetti competes during the first run of an alpine ski, men's World Cup combined in Wengen, Switzerland, Friday, Jan. 17, 2020. (AP Photo/Gabriele Facciotti)

Anche lo sci alpino si muove per limitare al massimo il rischio contagi da Covid-19. La FIS ha annunciato la cancellazione delle gare americane e canadese valevoli per la Coppa del mondo 2020/2021.

Nello specifico non si disputeranno le tappe di Lake Louise, Killington e Beaver Creek., per un totale di dieci gare, cinque maschili e cinque femminili. Si svolgeranno, invece, regolarmente a febbraio i Mondiali di Cortina come già annunciato a luglio.

Coronavirus: annullate le finali di Coppa del Mondo di Sci a Cortina

L’ annullamento delle gare di sci alpino citate giunge subito dopo la decisione di far disputare a porte chiuse quelle di Soelden, in programma 17 e 18 ottobre. Le tappe americane saranno recuperate inserendole insieme a quelle già programmate nelle località europee. Nel frattempo, la FIS ha stabilito nuovi calendari.cje prevodono: un weekend aggiuntivo in Val d-Isere con due giganti maschili(5 e 6 dicembre), con il recupero del gigante cancellato a Beaver. Nel.successivo fine settimana si terranno le gare veloci maschili da recuperare (discesa e super g). In campo femminile verrà aggiunta una discesa al tradizionale weekend svizzero di St. Moritz , mentre Courchevel ospiterà un weekend con due gare tecniche in dicembre.

Nei giorni scorsi è stato anche definito un protocollo anti-Covid 19 per la Coppa del Mondo, al fine di limitare i contagi. I partecipanti alle gare verranno divisi in quattro gruppi: componenti delle nazionali( atleti, trcnici, skiman), ufficiali Fis, tutti gli accredidati (media, sponsor, partner, fornitori, date service), e comitato organizzatore locale.

Per quanto riguarda gli atleti verrà predisposto un passaporto di immunità, che sarà realizzato aggiungendo ai normali controlli antidoping anche i test sierologici. Tutti gli altri soggetti che intendono partecipare agli eventi sportivi dovranno effettuare un tampone obbligatorio entro le 72 ore dalle gare. In caso di positività, sarà la stessa FIS a darne notizia. Identiva procedura per vambi di programma, di località o nuove date.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20