combinata wengen
Italy's Riccardo Tonetti competes during the first run of an alpine ski, men's World Cup combined in Wengen, Switzerland, Friday, Jan. 17, 2020. (AP Photo/Gabriele Facciotti)

Federica Brignone vince anche quando non gareggia. A causa, infatti, della fitta nevicata che ha impedito lo svolgimento della combinata femminile in programma a Le Thuile, l’azzurra conquista la Coppa del Mondo di specialità che fa seguito all’argento mondiale e al bronzo olimpico.

Tutto ancora aperto, invece, per quanto concerne la Coppa del Mondo generale. L’annullamento della gara di stamattina ha impedito alla Brignone di incrementare il vantaggio sulle due dirette inseguitrici, Mikaela Shriffin e Petra Vhlova. Così si deciderà tutto nelle prossime tre gare previste dal 12 al 14 marzo ad Are(Svezia), slalom parallelo (12 marzo), gigante in notturna (13 marzo), e slalom speciale (14 marzo).

La gioia di Federica Brignone

Quando a colazione ho sentito la notizia della cancellazione ho provato un’emozione incredibile, come qualcosa che è caduta dal cielo. Sono stati giorni importanti dal punto di vista emotivo, con un grande stress e una adrenalina a mille, non nascondo che oggi ho versato qualche lacrima di felicità. Naturalmente avrei preferito correre, nel supergigante di sabato ho rotto il ghiaccio e avrei voluto riprovarci in questa gara. Mi spiace perché gli organizzatori si sono dati un gran daffare per far si che si potesse disputare l’intero programma dopo le nevicate di inizio settimana, ma nelle ultime ore ha nevicato davvero tanto”.

Hai poi proseguito:”Da un punto di vista sportivo avrei preferito giocarsela, purtroppo al meteo non si comanda. Così come avrei preferito correre a Ofterschang, sono una sciatrice e mi piacerebbe correre ovunque, perché voglio mettermi in gioco ovunque, però facciamo uno sport outdoor e cose del genere possono succedere. Mi spiace che non le recuperino”.Il prossimo fine settimana non si corre, la situazione è un po’ in divenire, contiunueremo ad allenarci, per me ci sarà l’occasione per tirare un po’ il fiato perché vado a mille all’ora dall’inizio dell’anno. Ne approfittero’ per allenarmi in parallelo, in slalom e in gigante e rioresentarmi nello sprint finale con grande voglia.“.

Infine ha concluso:” Il mio primo posto in classifica generale a sette gare dal termine? Non ho guardato la classifica generale, mi sono concentrata solamente sulla combinata di oggi”

.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20