Sergio Perez

La Red Bull ha scelto Sergio Perez come secondo pilota per la stagione 2021. Il messicano ha battuto la concorrenza di Hulkenberg e Alexander Albon per affiancare Max Verstappen nella prossima stagione di Formula Uno.

Sergio Perez: da licenziato a top star

La stagione di Sergio Perez non era iniziata nel migliore dei modi. Prima la pausa forzata causa covid e poi la notizia del suo licenziamento. Notizia che il messicano ha rivelato di aver appreso tramite le pareti di una stanza d’albergo.

Il suo cammino in Formula Uno, sembrava essere finito. Il messicano ha invece messo in mostra tutte le sue capacità, conquistando podi e la tanto attesa prima vittoria in carriera nel gran premio di Sakhir. La Red Bull ha quindi deciso di scegliere lui per affiancare Max Verstappen.

Per la prima volta, la Red Bull avrà un pilota non proveniente dal proprio vivaio. Perez infatti non rispecchia i canoni dei piloti Red Bull. La scuderia ha sempre puntato su piloti giovani con grande talento. Questa volta però l’esperienza del messicano ha giocato un ruolo decisivo.

Battuta anche la concorrenza di Nico Hulkenberg. Il tedesco sembrava essere il pilota perfetto. Avrebbe recitato un ruolo da seconda voce, aiutando e sacrificandosi per Verstappen. Perez invece, ha dimostrato di essere un pilota competitivo e la possibilità che possa fungere da scudiero è praticamente nulla.

Al momento, non si conoscono i dettagli del contratto. Perez guiderà per la Red Bull nel 2021 e un suo rinnovo dipenderà esclusivamente dai risultati ottenuti.

Queste le prime parole del messicano: “Ho sempre desiderato di avere la possibilità di guidare per un team che punta alla vittoria finale. Sarà un onore essere in pista con i colori della Red Bull al fianco di Max“.

Quale futuro per Albon?

L’arrivo di Perez esclude ovviamente Alexander Albon. Il pilota thailandese, nel corso della stagione non ha mai mostrato di essere adatto ad un top team. Troppi errori per il pilota chiamato a sostituire Pierre Gasly.

Una stagione con più ombre che luci per il thailandese che resterà a svolgere il ruolo di terzo pilota della scuderia.

Leggi anche: Mercedes: Toto Wolff rinnova fino al 2023

Sito ufficiale F1.com

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20