Serie A, Cagliari-Frosinone e il rigore della vittoria

La trentatreesima giornata di Serie A ha visto , tra le altre, sfidarsi anche il Cagliari e il Frosinone. Alla Sardegna Arena i rossoblu hanno ospitato la squadra di Baroni che è tornata a casa solo con il rammarico della sconfitta. A decidere la gara un rigore tirato chirurgicamente da Joao Pedro.

Al Cagliari fa comodo questa vittoria, perché oltre ai tre punti guadagnati, guadagna pure una posizione in più in classifica. I sardi si trovano ora all’undicesimo posto a quota 40, a pari merito con la Fiorentina e a più 2 dal Sassuolo. Le prossime partite non saranno gare semplici per la squadra di Maran, per questo i rossoblu dovranno mettercela tutta per cercare di rimanere lontani dalla zona rossa.

Il Frosinone invece fa ritorno con la consapevolezza che la salvezza si è allontanata di un altro po’. I ciociari avrebbero infatti dovuto vincere per vedere un barlume di speranza in più, ma a Cagliari non è successo. Ora in classifica occupano il penultimo posto con 23 punti, primi solo ad un Chievo già retrocesso ma lontani dall’Empoli che è a più 6. Prossimamente il Frosinone sarà ospitato ed ospiterà squadre ostiche, come il Milan o il Napoli e dovrà cercare di non peggiorare la propria situazione.

LE SQUADRE

CAGLIARI (4-3-1-2): Maran scegli di schierare i suoi uomini con un 4-3-1-2. Tra i pali Cragno, in difesa Srna, Ceppitelli, Klavan, Lykogiannis. A centrocampo Faragò, Cigarini e Ionita mentre in attacco Birsa che fa da regista a Joao Pedro e Pavoletti.

FROSINONE (3-5-2): Il Frosinone scende in campo con un 3-5-2, con Sportiello tra i pali, Capuano, Ariaudo e Goldaniga in difesa. A centrocampo Beghetto, Valzania, Maiello, Paganini e Zampano mentre in attacco Ciofani e Ciano.

Joao Pedro esulta dopo aver segnato il gol dell’1-0 su rigore.

LA PARTITA

PRIMO TEMPO: Comincia Cagliari-Frosinone. Le due squadre si studiano in questi minuti iniziali, infatti i ritmi di gioco sono piuttosto blandi. Al 15esimo però Lykogiannis infila in area una palla molto insidiosa che Sportiello devia sopra la traversa con i pugni. Entrambe le squadre si stanno giocando molto a livello di classifica eppure la partita deve ancora avviarsi. Al 24′ è Paganini del Frosinone che prova la conclusione e la palla finisce di poco alta sopra la traversa del Cagliari. Il minuto successivo però Zampano commette fallo in area, atterrando Ionita e così ingenuamente procura il rigore agli avversari. È Joao Pedro che si prepara sul dischetto e che diventa il primo e l’unico marcatore di questo match. Tirando di potenza riesce a spiazzare Sportiello e a portare la propria squadra sull’1-0; settima rete stagionale per l’attaccante rossoblù.

Al 38esimo Lykogiannis tira da fuori area ma è impreciso e perciò palla che finisce a lato della porta. Pochi minuti dopo azione del Cagliari ben costruita, fraseggio tra Faragò, Pavoletti e Joao Pedro che cerca la rete ma trova solo il palo. Il primo tempo termina così senza minuti di recupero, con i padroni di casa in vantaggio e ritmi di gioco un po’ troppo lenti.

Il Cagliari festeggia il gol del vantaggio.

SECONDO TEMPO: Riprende Cagliari-Frosinone e i ciociari vogliano rimediare al vantaggio degli avversari, infatti si avvicinano due volte alla porta con Ciano. Al 64esimo Ionita colpisce di testa vicino alla porta ma la palla finisce alta. Pochi minuti dopo di nuovo Frosinone con Ciano che tira di potenza ma troppo centrale infatti non crea grossi problemi a Cragno. Al 75esimo bell’assist di Ionita per Joao Pedro che tira una diagonale troppo debole per mettere in difficoltà Sportiello.

Quattro minuti più tardi gli uomini di Maran rimangono in 10: Faragò viene prima ammonito (per la seconda volta) e quindi espulso per essere entrato a gamba alta su Beghetto. Il centrocampista salterà la partita contro la Roma all’Olimpico. In questo finale di partita Frosinone che spinge molto verso la metà campo cagliaritana ma padroni di casa che difendono bene. I minuti di recupero assegnati sono 5, Cagliari-Frosinone si chiude sull’1-0 per i sardi.

Una delle azioni di gioco della partita.

IL TABELLINO

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno 6.5; Srna 6, Ceppitelli 6, Klavan 6.5 (dal 61′ Romagna 5.5), Lykogiannis 6.5; Faragò 5.5, Cigarini 6, Ionita 7; Birsa 6 (dal 73′ Padoin 6); Joao Pedro 6.5 (dall’83’ Deiola 6), Pavoletti 6. A disp.: Aresti, Rafael, Leverbe, Bradaric, Oliva, Cerri, Despodov, Thereau.
All.: R. Maran.

FROSINONE (3-5-2): Sportiello 6.5; Goldaniga 5, Ariaudo 6, Capuano 5.5; Zampano 5 (dal 61′ Pinamonti 5.5), Paganini 5, Maiello 5.5, Valzania 5 (dall’80’ Trotta 5.5), Beghetto 6; Ciano 6, Ciofani 5.5 (dal 76′ Dionisi 6). A disp.: Bardi, Krajnc, Molinaro, Simic, Gori, Brighenti, Ghiglione, Sammarco.
All.: M. Baroni.

MARCATORI: Joao Pedro (27′).

AMMONITI: Faragò, Joao Pedro, Ciano.

ESPULSI: Faragò.

ARBITRO: R. Abisso (Palermo).

Please follow and like us:

Sara Orlandini

Ciao! Sono Sara Orlandini e ho 23 anni, sono appassionata di sport amo scrivere, leggere e per questo ho deciso di unire queste passioni scrivendo articoli sportivi. Spero un giorno di diventare giornalista sportiva, nel frattempo mi guardo le partite (ma non solo!) e ve le racconto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.