Serie A: Cagliari-Spal, vincono i sardi 2-1

Alla Sardegna Arena si è giocata Cagliari-Spal, partita che vale per la trentunesima giornata del campionato di Serie A. Escono vincitori dallo scontro i padroni di casa che battono i ferraresi per 2-1. Il Cagliari passa in vantaggio dopo pochissimo dal fischio d’inizio ma si fa rimontare grazie ad un rigore centrato. Sarà però un’altra rete dei rossoblu a sigillare il risultato a loro favore.

Il Cagliari dopo questa vittoria si rasserena perché ora si trova in undicesima posizione con 36 punti, lontano dalla zona retrocessione ma nemmeno troppo vicino a quella europea. La squadra di Maran veniva da una sconfitta contro la Juve e da una vittoria contro il Chievo. La prossima partita di campionato affronterà il Torino di Mazzarri.

La Spal dal canto proprio questa sconfitta avrebbe dovuto evitarla, perché anche se non rientra nella zona rossa della classifica si trova comunque in fondo. La squadra di Semplici non può quindi dormire sugli allori ma anzi deve darci dentro per allontanarsi dalle ultime in classifica. I ferraresi hanno anche interrotto una scia di vittorie che andava avanti dal 16/03. Sabato prossimo la Spal ospiterà la Juventus.

LE SQUADRE:

CAGLIARI (4-3-1-2): Maran per questa sfida sceglie di schierare i suoi con un 4-3-1-2. Cragno in porta, Cacciatore, Ceppitelli, Romagna e Pellegrini in difesa. A centrocampo Faragò, Cigarini e Ionita mentre Barella dietro le punte Joao Pedro e Pavoletti.

SPAL (3-5-2): La Spal di Semplici ha invece giocato con il 3-5-2, modulo usato anche contro la Lazio. In porta Viviano, Bonifazi, Felipe, Vicari in difesa. A centrocampo Dickmann, Missiroli, Schiattarella, Kurtic e Fares mentre Antenucci e Paloschi.

Il Cagliari festeggia la vittoria contro la Spal.

LA PARTITA

PRIMO TEMPO: Comincia Cagliari-Spal, e subito i rossoblu si fanno sentire sugli avversari. Il gol dell’1-0 infatti arriva al terzo minuto grazie a Faragò che approfitta di una palla respinta da Viviano per portare la propria squadra in vantaggio. La Spal non si scoraggia anche perché la partita è appena cominciata, reagisce ma la difesa cagliaritana è difficile da superare. All’11’ occasione per il Cagliari, con Cigarini che in area tira ma pallone troppo alto sopra la traversa. Al 16esimo bel cross di Fares in area, la palla viene però deviata da Ceppitelli e poi presa da Cragno. L’arbitro incerto su un tocco di mano in area da parte di Ceppitelli chiama la VAR e dopo aver visto il replay assegna il rigore. Si prepara sul dischetto Antenucci che trasforma il penalty e diventa il secondo marcatore di serata.

Ritmo di gioco del Cagliari che cala un po’ rispetto all’inizio, ma che comunque non permette un gioco fluido agli avversari. Al 37esimo occasione sprecata per la Spal con Schiattarella che riparte in contropiede ma viene fermato da Ceppitelli. Allo scadere della prima metà di gioco Ionita prova il tiro di sinistro, ma Viviano riesce a parare. I minuti di recupero assegnati sono tre.

SECONDO TEMPO: Riprende il match tra Cagliari e Spal e ripartono subito forte gli ospiti, decisi a non sprecare quest’occasione. In questi primi minuti di gioco il Cagliari fatica ad impostare. Una bella occasione arriva però per i padroni di casa al 57esimo quando Barella riceve palla in piena area tira ma trova i guanti pronti di Viviano. I rossoblu sembrano essersi risvegliati rispetto ai minuti iniziali ed emerge soprattutto la pericolosità di Barella. Il gol comunque non tarda ad arrivare e al 60esimo Pavoletti, grazie a diversi tocchi dei compagni riesce a prendere palla e a superare Viviano. Ottavo gol di testa per l’attaccante del Cagliari che sembra imparabile nelle evoluzioni aeree.

Leonardo Pavoletti esulta dopo il gol.

I padroni di casa riacquistano la verve iniziale e continuano a creare. Al 65esimo Ionita ci prova su cross di Cigarini ma non riesce a concludere. Minuto 72, questa volta è la Spal che cerca la porta e lo fa con Petagna subentrato a Dickmann, Cragno però chiude la serranda evitando il gol. Pochi minuti dopo di nuovo Spal con Paloschi che cerca la rete con un cross basso ma Pellegrini difende bene. Partita molto combattuta perché il Cagliari risponde agli ospiti e all’82esimo sugli sviluppi di un calcio d’angolo è di nuovo Pavoletti ad andare a segno. L’esultanza dei padroni di casa però dura poco perché l’arbitro annulla il gol per un contrasto tra Viviano e l’attaccante. Al 90esimo altra occasione per il Cagliari con Faragò che però colpisce male e non riesce a concludere, 5 sono i minuti di recupero assegnati. Cagliari-Spal finisce 2-1.

IL TABELLINO

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno 6,5; Cacciatore 6, Ceppitelli 6, Romagna 5,5, Pellegrini 6,5; Faragò 7, Cigarini 5,5 (dal 74′ Bradaric 6), Ionita 6,5 (dall’87 Padoin 5); Barella 7; Joao Pedro 6 (dal 78′ Birsa 5,5), Pavoletti 7.
A disp.: Aresti, Rafael, Klavan, Lykogiannis, Pisacane, Deiola, Oliva, Cerri, Thereau. All.: R. Maran.

SPAL (3-5-2): Viviano 6; Bonifazi 5, Felipe 6, Vicari 6; Dickmann 5,5 (dal 71′ Petagna 6), Missiroli 6, Schiattarella 5,5, Kurtic 5 (dal 62′ Costa 5), Fares 5,5; Antenucci 6,5, Paloschi 5,5.
A disp.: Gomis, Fulignati, Poluzzi, Cionek, Simic, Valoti, Murgia, Valdifiori. All.: L.Semplici.

MARCATORI: Faragò (3′), Antenucci (R-18′), Pavoletti (60′).

AMMONITI: Cacciatore, Ceppitelli, Cigarini, Pavoletti, Fares, Dickmann, Felipe.

ARBITRO: L. Banti (Livorno).

Please follow and like us:

Sara Orlandini

Ciao! Sono Sara Orlandini e ho 23 anni, sono appassionata di sport amo scrivere, leggere e per questo ho deciso di unire queste passioni scrivendo articoli sportivi. Spero un giorno di diventare giornalista sportiva, nel frattempo mi guardo le partite (ma non solo!) e ve le racconto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.