L’undicesima giornata del campionato di Serie A si è conclusa anche per Atalanta e Cagliari. La vittoria se la portano a casa i sardi di Maran che con due gol sono riusciti a rendere innocua la Dea guidata da Gasperini. La prima rete in realtà è stato un errore di Pasalic che ha segnato autogol, mentre la seconda è stata opera di Oliva. Ora l’Atalanta si trova al quarto posto con 21 punti, mentre il Cagliari vede la zona Champions perchè occupa la quinta posizione sempre a 21 punti. Le prossime sfide in cui bergamaschi e sardi dovranno misurarsi sono rispettivamente la Sampdoria e la Fiorentina.

Com’è andata tra Atalanta e Cagliari

PRIMO TEMPO: Comincia alle 12.30 in punto allo Gewiss Stadium, Atalanta-Cagliari, dirige la gara l’arbitro Abisso. Parte subito forte il Cagliari che pressa molto sulla metà campo avversaria: al terzo minuto la prima occasione. Simeone si fa largo in area e in posizione regolare tira ma Gollini salva la porta. Pochi minuti dopo sono ancora gli ospiti ad avere il controllo della palla: Rog appoggia per Castro che di testa la passa a Nainggolan che tira di destro, ma il pallone è deviato e quindi calcio d’angolo. L’avvio dei rossoblu è stato ottimo ma la Dea sembra essersi risvegliata e quindi reagisce e attacca la metà campo del Cagliari. Gli ospiti però non mollano e al 22esimo hanno un’altra chance: Rog arriva, grazie ad un assist di Castro, davanti a Gollini, sbaglia però il tiro e non conclude niente.

Atalanta – Cagliari finisce 0-2

I padroni di casa difendono ma la squadra di Maran va davvero forte e continua a cercare la porta della Dea. Al minuto 33 arriva il primo gol della gara: Pasalic per un errore segna autorete e regala il vantaggio agli avversari. Al 38esimo l’Atalanta si avvicina moltissimo al pari con Gomez che da fuori area tira ma prende la traversa. Il minuto successivo i bergamaschi restano in dieci perchè Ilicic viene espulso. Il primo tempo finisce 0-1 per il Cagliari e in minoranza numerica per l’Atalanta.

SECONDO TEMPO: Riprende puntuale il secondo tempo di Atalanta – Cagliari. I padroni di casa rimasti in 10 cercano di difendere come meglio possono. Al 56esimo la Dea guadagna un calcio d’angolo, Pasalic aspetta la palla in area ma tira alto sopra la traversa. Due minuti più tardi i sardi raddoppiano grazie ad Oliva che su assist di Simeone, tira di destro e segna il gol dello 0-2. Per Oliva è la prima rete nel campionato italiano.

Al 60esimo è l’Atalanta che ha una bella occasione con Hateboer che calcia ma non conclude perchè la palla finisce sul secondo palo e poi sul fondo. La partita prosegue a ritmi più bassi rispetto a quelli iniziali. La squadra di Gasperini comunque non si dà per vinta e all’80esimo Barrow cerca la porta ma Olsen non lascia passare niente. Sette minuti più tardi l’ultima palla gol della partita la guadagna la Dea con Malinovskyi che calcia di sinistro al limite dell’area. Si arriva al 90esimo e i minuti di recupero assegnati sono tre. Il match fra Atalanta e Cagliari finisce quindi 0-2, con i sardi che si avvicinano sempre più alla zona Champions.

Il Tabellino

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Djimsiti, Palomino; Castagne, Pasalic, Freuler, Gosens (1′ st Hateboer); Gomez (1′ st Malinovskyi); Ilicic, Muriel (33′ st Barrow).
A disp.: Rossi, Sportiello, Kjaer, Masiello, Arana, Ibanez, Traore. All.: G. Gasperini.

CAGLIARI (4-3-1-2): Olsen; Cacciatore, Pisacane, Klavan, Lykogiannis; Rog (26′ st Nandez), Oliva, Castro (43′ st Ionita); Nainggolan; Simeone (40′ st Cerri), Joao Pedro. A disp.: Rafaele, Aresti, Pinna, Mattiello, Cigarini, Faragò, Ragatzu, Deiola, Walukiewicz. All.: R. Maran.

MARCATORI: Pasalic (AU-32′), Oliva (58′).

AMMONITI: Toloi, Rog, Oliva, Lykogiannis.

ESPULSI: Ilicic.

ARBITRO: R. Abisso (Palermo).

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20