La diciannovesima giornata del campionato di Serie A ha visto tra le altre sfidarsi anche Cagliari e Milan. I rossoneri sono tornati a vincere dopo diverse gare in cui i risultati tardavano ad arrivare. Vittoria molto importante quella della squadra di mister Pioli che sembra essere sulla strada (ancora lunga) per ritrovare una propria identità. I due marcatori sono stati gli attaccanti del Milan Rafael Leao e Zlatan Ibrahimovic che appena approdato a Milano sta già lavorando sodo con e per la squadra. Sconfitta che non ci voleva per il Cagliari che nonostante sia sesto in classifica non sta attraversando un periodo semplice.

La squadra di Maran non è riuscita a trovare un risultato positivo contro il Milan che invece si è portato via i tre punti. Per mantenere una posizione alta dovrà cercare di portare a casa più punti possibile, la prossima sfida in programma è quella contro il Brescia.

Com’è andata tra Cagliari e Milan

PRIMO TEMPO: Comincia puntuale alla Sardegna Arena la partita tra Cagliari e Milan che cercano entrambe la vittoria. I padroni di casa partono subito forte esercitando pressione sugli ospiti che però difendono bene. Ibrahimovic è in campo affianco a Leao in zona offensiva, al 15esimo effettua un bel numero servito da Castillejo, non riesce però a concludere. Tre minuti più tardi Hernandez prova il tiro ma colpisce il palo di Olsen. I ritmi della gara stanno cominciando ad aumentare, le squadre sono agguerrite sul fronte punti e lo dimostrano. Al 27esimo Castillejo calcia dal limite dell’area ma la palla finisce alta sopra la traversa. Al minuto 31 si registra la prima occasione per i rossoneri che si avvicinano al vantaggio grazie ad un colpo di testa di Ibra intercettato però tempestivamente da Olsen che para miracolosamente.

I padroni di casa però reagiscono e infatti al 37esimo Nandez prova a concludere facendo un pallonetto, azione smorzata dai guanti di Donnarumma. La fine del primo tempo si avvicina e il risultato è ancora fermo sullo 0-0. Arrivati al 45eesimo l’arbitro non assegna alcun minuto di recupero perciò dopo aver fischiato due volte manda tutti negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO: Ricomincia il secondo tempo di Cagliari – Milan e la situazione è ancora di parità anche se dopo solamente un minuto i tifosi rossoneri accorsi allo stadio esultano. È Leao che al 46esimo porta in vantaggio i rossoneri: sugli sviluppi di una punizione, l’attaccante ex Lille è servito in area di rigore e grazie ad un tiro riesce a superare Olsen. La reazione del Cagliari non si fa attendere infatti al 58esimo minuto Nandez crossa la palla a Simeone che però viene fermato dai guanti di Donnarumma.

I tifosi dei rossoneri non fanno nemmeno in tempo a finire di festeggiare per il primo gol che arriva subito il secondo. Al 65esimo Ibrahimovic col sinistro trova l’angolino della porta e segna lo 0-2. Tra Leao e lo svedese c’è molto feeling, giocano bene in coppia e riescono ad arrivare nell’area piccola molto spesso. Il Cagliari ora è un po’ sfiduciato ma comunque cerca di raggiungere gli avversari, al 77esimo Faragò colpisce ma il pallone finisce altissimo. Ci si avvicina verso la fine della partita e il clima comincia a surriscaldarsi, le squadre sono tese e non rendono più come ad inizio gara. L’arbitro assegna sei minuti di recupero dopo di che manda tutti sotto la doccia.

Il tabellino della partita

CAGLIARI (4-3-1-2): Olsen; Faragò, Pisacane, Klavan, Pellegrini; Nandez (dal 76′ Ionita), Cigarini, Rog (dal 76′ Castro); Nainggolan; Joao Pedro, Simeone (dal 68′ Cerri). A disp.: Rafael, Lykogiannis, Walukiewicz, Birsa, Ladinetti, Oliva. All.: R. Maran.

MILAN (4-4-2): Donnarumma; Calabria (dal 72′ Conti), Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Castillejo, Bennacer, Kessie, Calhanoglu (dal 64′ Bonaventura); Leao (dall’89’ Rebic sv), Ibrahimovic. A disp.: Reina, Donnarumma A., Gabbia, Brescianini, Krunic, Paquetà, Suso, Piatek. All.: S. Pioli

MARCATORI: Leao (46′), Ibrahimovic (65′).

AMMONITI: Pellegrini, Nandez, Cigarini, Bennacer.

ARBITRO: R. Abisso (Palermo).

.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20