Serie A: il Milan non va. Parma punto d’oro

Nel lunch match di questa mattina, valido come anticipo della 33^ giornata di Serie A, pareggio per 1-1 tra Parma e Milan allo stadio Ennio Tardini. Le reti, entrambe nella ripresa, portano la firma di Samu Castillejo per i rossoneri e di Bruno Alves per i ducali.

Pareggio che vale oro colato per la squadra di Roberto D’Aversa, che porta a sette i punti di vantaggio su l’Empoli terzultimo, il che significa una salvezza quasi certa. Il tecnico ex Lanciano ha avuto risposte importanti dai suoi giocatori, che hanno saputo reagire all’improvviso vantaggio ospite, trovando la rete nei minuti finali.

Tutto sommato anche per il Milan di Gennaro Gattuso questo è un pareggio non da scartare del tutto. Infatti i rossoneri rimangono stabilmente al quarto posto, grazie ai passi falsi delle altre contendenti alla corsa Champions League. Note dolenti per il tecnico calabro arrivano però sotto il piano del gioco: per larghi tratti della partita la sua squadra è stata imbrigliata, venendo schiacciata dal pressing del Parma e risultando anche scarica in fase offensiva.

La partita:

D’Aversa, complici molte assenze, tra le quali quella del bomber Inglese, schiera il suo Parma con un inedito 3-5-2. Si rivede dal primo minuto Gervinho, occasione sulle corsie laterali per Gazzola e Dimarco.

Gattuso invece assembla il suo Milan con il solito 4-3-3. Conti e Zapata a sorpresa schierati nell’undici titolare, mentre Borini viene scelto come ala sinistra.

Primi 20 minuti di sostanziale equilibrio, con il Parma che risulta però essere più propositivo. La prima emozione del match è proprio per i ducali: verticalizzazione di Gervinho per Ceravolo, che viene anticipato da un’ottima uscita di Donnarumma. I giocatori di casa invocano il rigore, ma il signor Valeri della sezione di Roma 2 indica che l’intervento del numero uno rossonero è sulla palla.

Con il passare dei minuti il Milan continua a faticare in zona offensiva. Suso e Calhanoglu appaiono ispirati, ma non riescono a trovare il colpo di genio che possa sbloccare la situazione.

Il Parma ci crede e continua a proporsi in avanti: spettacolare acrobazia di Kucka che sfiora il palo alla destra di Donnarumma. Il primo tempo si chiude con una colossale palla gol per il Parma: Gervinho in girata a porta sguarnita manda incredibilmente alto dopo un’incertezza del portiere dei rossoneri.

Dopo una divertente prima frazione di gioco, al rientro in campo, i ritmi calano inesorabilmente. Il Parma appare un pò stanco, mentre il Milan continua a far fatica. Gattuso opta quindi per un cambio di modulo, passando al 3-5-2 inserendo Cutrone e Castillejo.

Samu Castillejo ( a destra in foto ), 24 anni, abbracciato dai compagni dopo il gol del momentaneo 0-1

Proprio l’attaccante spagnolo alla prima occasione buona sbocca la gara: ottimo cross dalla destra di Suso e colpo di testa che non lascia scampo a Sepe. Il diavolo si dimostra cinico trovando la rete dello 0-1 alla prima conclusione verso la porta al 70′.

Tuttavia il Parma non ci sta e torna a premere sull’acceleratore. D’Aversa inserisce Siligardi e Sprocati aumentando il peso offensivo.

Proprio l’ex primavera Inter, dopo un’altra incertezza di Donnarumma, colpisce il palo con il sinistro.

Il forcing dei crociati continua e al minuto 88 dà i suoi frutti. Sprocati guadagna un calcio di punizione dal limite per fallo di Borini. Sul pallone si presenta Bruno Alves, che lascia partire un bolide che si insacca alla destra di Donnarumma.

Quarto gol in campionato per il capitano del Parma, il secondo su punizione che manda il Tardini in visibilio.

Negli ultimi istanti di partita entrambe le squadre cercano il gol vittoria ma senza fortuna.

Il triplice fischio del direttore di gara Valeri chiude il match sul risultato finale di 1-1. Risultato che sicuramente sta stretto agli uomini di D’Aversa, che possono tuttavia ritenersi soddisfatti.

Milan sicuramente rimandato, ma tra campionato e Coppa Italia, può ancora rendere positiva la propria stagione.

Tabellino:

PARMA (3-5-2): Sepe; Iacoponi, Alves, Gagliolo; Gazzola, Kucka, Scozzarella (dal 90’+1′: Stulac), Barillà, Dimarco (dal 72′: Siligardi); Ceravolo (dal 76′: Sprocati), Gervinho.
Allenatore: Roberto D’Aversa.

MILAN (4-3-3): Donnarumma G.; Conti (dal 66′: Castillejo), Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko (dal 58′: Cutrone), Calhanoglu (dal 75′: Biglia); Suso, Piatek, Borini.
Allenatore: Gennaro Gattuso

MARCATORI: Castillejo 69′, Bruno Alves 87′ (P)

ARBITRO: Valeri

Please follow and like us:

Michele di Vincenzo

Nato a Canosa di Puglia il 14 febbraio 1996. Aspirante giornalista e radiocronista sportivo. Lavoro per testate giornalistiche online e faccio lo speaker in una web radio. Su PeriodicoDaily mi occupo essenzialmente di sport - calcio e tennis in primis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.