Serie A: Il Napoli espugna il via del amre

Il Napoli di Carlo Ancelotti, dopo aver battuto in casa il Liverpool nella prima giornata di Champions League, conquista i tre punti anche nella non semplicissima trasferta di Lecce. Decisiva una doppietta di Llorente, a segno anche Insigne (su rigore) e Fabian. L’unica rete leccese porta la firma di Mancosu.

Primo tempo

La partita inizia in maniera non esaltante, entrambe le squadre faticano a trovare il varco giusto al fine di rendere operosi entrambi i portieri. I primi squilli azzurri provengono dai piedi di Elmas, il macedone è pericoloso quando attacca gli spazi al fine di servire il tandem offensivo formato da Milik e Llorente. La prima vera e propria conclusione porta la firma di Insigne ma il suo tiro è alto sopra la traversa.


Il Lecce inizia a soffrire la netta superiorità azzurra, ma non sta con le mani in mano: al 14’ Farias, dopo aver superato con non poche difficoltà Malcuit, scarica una conclusione che però non impensierisce Ospina.
Dopo un altro tiro leccese di Mancosu al 18’, il Napoli prende sempre pià in mano il pallino del gioco fino a sbloccare una partita senza alcun dubbio non semplice: Llorente, già protagonista di un precedente colpo di testa parato da Gabriel, mette a segno l’1 a 0 partenopeo dopo un tiro di Milik deviato da Rossettini. Secondo goal consecutivo dell’ex Tottenham.

insigne del Napoli
Insigne mentre esulta per il 2 a 0 del Napoli

Dopo il vantaggio, gli azzurri premono sempre di più fino ad ottenere il 2 a 0 al 40′ con un rigore, precedentemente concesso dall’arbitro dopo un controllo col Var. Il tiro dagli 11 metri viene clamorosamente parato da Gabriel;

Piccinini però riconcede il rigore in quanto alcuni calciatori leccesi erano entrati in area. Questa volta Insigne non sbaglia.
Gli ultimi minuti del secondo tempo non offrono azioni degne di nota. Si va a riposo col Napoli in vantaggio per 2 a 0.

Secondo tempo

Liverani all’inizio della ripresa cambia lo spento Tachtsidis con Petriccione, mentre Ancelotti non tocca lo scacchiere iniziale. Proprio il neoentrato entrato Petriccione al 51′ inaugura questo secondo tempo con un colpo di testa che non spaventa Ospina.

Il match subisce un ulteriore inclinazione dopo pochi minuti quando Fabian, dopo aver accolto un grande assist di Insigne, riesce a battere Gabriel con un sinistro imparabile. Il 3 a 0 Napoli mette sempre più al sicuro il risultato, ma il Lecce è ancora vivo; le speranze pugliesi infatti si concretizzano al 57′, quando Ospina ingenuamente regala un rigore. Mancosu accorcia le distanze.

Dopo aver siglato una rete, Liverani getta nella mischia anche Lapadula (64′), ma la tenuta difensiva napoletana resiste. Il Napoli chiude definitivamente l’inconto all’81 quando Llorente trasforma in goal una respinta di Gabriel.

La partita nel finale è un monologo azzurro, con Lozano protagonista delle veloci ripartenze azzurre.

Triplice fischio di Piccinini, il Napoli conferma i 3 punti con un’ottima prestazione contro un avversario senza alcun dubbio ostico

Tabellino

LECCE (4-3-2-1): Gabriel; Rispoli (Benzar, 69′), Lucioni, Rossettini, Calderoni; Tabanelli, Tachtsidis (Petriccione, 45′ st), Majer; Mancosu, Falco (Lapadula, 64′); Farias. All: Liverani

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Fabian Ruiz, Elmas (Callejon, 73′), Zielinski, Insigne; Milik (Lozano, 72′), Llorente (Luperto, 86′). All: Ancelotti

AMMONITI: Ghoulam (N), Elmas (N), Tabanelli (L), Gabriel (L), Tachtstidis (L), Fabian Ruiz (N)

RETI: Llorente (28′, 82′), Insigne (rigore al 40′), Fabian (51′), Mancosu (rigore al 61′)

ARBITRO: Piccinini

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.