Parma-Fiorentina

La penultima giornata del campionato di Serie A si chiude nuovamente in negativo per la Fiorentina. Al Tardini i gigliati hanno perso contro il Parma che invece festeggia perché con questa vittoria trova la salvezza. Quelli che invece partita dopo partita si stanno avvicinando alla zona bassa della classifica sono proprio i viola. La squadra di Montella non riesce più a vincere, ormai colleziona solo sconfitte e l’ennesima è arrivata per un errore dei propri giocatori. Ci si avvicina al capolinea e ormai non c’è più tempo per rimediare al disastroso girone di ritorno, ci sarà invece modo di recuperare un po’ di dignità?

Le squadre

PARMA (4-3-3): D’Aversa schiera in campo i suoi uomini con un 4-3-3. In porta Sepe, a difendere Gazzola, Iacoponi, Bastoni e Gagliolo. A centrocampo Kucka, Stulac e Barillà mentre in attacco Sprocati, Ceravolo e Gervinho.

FIORENTINA (4-3-3): Anche Montella sceglie il 4-3-3: Lafont tra i pali, Hugo, Ceccherini, Milenkovic e Biraghi in difesa. A centrocampo Veretout, Gerson, Benassi, in attacco Chiesa, Mirallas e Simeone.

La partita: Parma-Fiorentina

PRIMO TEMPO: Inizia Parma-Fiorentina e gli ospiti partono subito forte rispetto ai padroni di casa, cercano spazi e provano ad essere più offensivi possibile. Al settimo minuto di gioco bella occasione per Chiesa che entra in area e mira alla porta di Sepe ma non c’è la conclusione. In questi primi minuti la Fiorentina controlla la partita, i viola giocano molto sulla fascia destra del campo. Al 25esimo Mirallas prova il tiro, ma anche questa volta il pallone finisce fuori.

Parma-Fiorentina
Una delle azioni di Parma-Fiorentina.

Dieci minuti più tardi Kucka del Parma cerca la porta ma tira da molto lontano e anche debolmente quindi non ci sono problemi per Lafont. Poco dopo di nuovo Fiorentina con Simeone che manda la palla fuori di pochi centimetri; reagisce il Parma con Gagliolo che prende la traversa. Risponde ancora la Fiorentina con Simeone che prima spreca un’occasione facendosi anticipare da Iacoponi, e poi sbaglia il tiro dopo aver ricevuto palla da Chiesa.

SECONDO TEMPO: In avvio di ripresa la Fiorentina dimostra subito di voler chiudere a proprio favore la partita, Chiesa pericolosissimo prende la traversa al 47esimo. I viola esercitano un pressing di gran lunga superiore ai padroni da casa e continuano a costruire occasioni. Al 56esimo Hugo colpisce benissimo la palla e la indirizza proprio verso la porta ma Milenkovic neutralizza il tutto. Dieci minuti più tardi Benassi salva miracolosamente un colpo di testa perfetto di Stulac. La partita continua, al 75esimo c’è un tocco in area tra Ceccherini e Sprocati ma secondo l’arbitro non c’è niente e si può proseguire.

Parma-Fiorentina
Il Parma esulta dopo l’autogol di Gerson.

All’80esimo Milenkovic, sugli sviluppi di un calcio d’angolo riesce a trovare lo specchio della porta, ma Scozzarella salva la porta. Quando la partita sembra ormai chiusa succede ciò che non sarebbe dovuto accadere. Sugli sviluppi di un calcio di punizione per il Parma, nella confusione della mischia, Gerson supera il compagno Lafont e segna l’autogol che porta i crociati in vantaggio. Ci si avvicina al 90esimo e i minuti di recupero concessi sono quattro. Parma 1, Fiorentina 0 (di nuovo).

Parma-Fiorentina
Il Parma trova la salvezza.

Il tabellino di Parma-Fiorentina

PARMA (4-3-3): Sepe; Gazzola, Iacoponi, Bastoni, Gagliolo; Kucka, Stulac (68′ Scozzarella), Barillà; Sprocati (84′ Dimarco), Ceravolo, Gervinho (53′ Grassi). A disp.: Frattali, Brazao, Dimarco, Sierralta, Machin, Gobbi, Scozzarella, Siligardi, Dezi, Biabiany, Grassi. All.: R. D’Aversa.

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Ceccherini, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi, Veretout, Gerson; Chiesa, Simeone (69′ Muriel), Mirallas (28′ Dabo (84′ Valhovic)). A disp.: Terracciano, Brancolini, Laurini, Norgaard, Dabo, Hancko, Montiel, Pezzella, Edimilson, Vlahovic, Muriel, Ferrarini. All.: V. Montella.

MARCATORI: Gerson (80′-AU).

AMMONITI: Benassi.

ARBITRO: P. Giacomelli (Treviso).

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.