(di Marco Tulli) – Trentesima giornata di Serie A, finisce 2 a 2 all’Olimpico di Roma tra Roma e Fiorentina, due i goal per tempo, uno per squadra. Un punto che non serve a nessuna delle due compagini, la Roma ha perso la possibilità di rimanere incollata al treno che porta alla Champions, la Fiorentina ora vede la zona Europa League distante 9 punti con Atalanta e Lazio che però hanno una gara in meno.

primo tempo:

Un primo tempo con un goal per parte ma, davvero poche le occasioni realmente pericolose nella prima metà di gioco. A sfiorare il vantaggio sono i viola quasi subito con Benassi, autore di una bella conclusione da dentro l’area di rigore dove è bravissimo Mirante che d’istinto devia in angolo.

vantaggio viola firmato G. Pezzella

Minuto 11′ la Fiorentina va di nuovo vicina al vantaggio con un diagonale rasoterra di Muriel deviato in angolo da Mirante che salva nuovamente la porta della Roma. Vantaggio che è arrivato proprio sugli sviluppi del calcio d’angolo al minuto 12′, angolo che viene battuto corto per Biraghi, il quale mette di prima intenzione in area un pallone perfetto sul secondo palo dove, salta altissimo Pezzella che di testa fa 0a1 per la viola segnando il suo secondo goal stagionale.

Zaniolo festeggiato dai compagni dopo il pareggio romanista

Pronta la risposta della Roma, minuto 14′ grande apertura di Dzeko per Kluivert che arriva sul lato corto dell’aria di rigore dal lato destro, un paio di finte e pennella un pallone dove Zaniolo si fa trovare pronto, la palla prima impatta sul palo poi entra in rete ed è 1a1. Tutto da rifare per le due squadre. Minuto 20′, l’ultima azione degna di nota di questo primo tempo, è stato palo colpito da Luis Muriel che, dai 25 metri lascia esplodere un gran destro che però va ad impattare sulla base inferiore del palo alla sinistra della porta difesa da Mirante.

secondo tempo:

Gerson festeggiato al momento del secondo vantaggio Viola

Il secondo tempo è iniziato esattamente com’è finito il primo, pochi minuti di gioco e viola di nuovo in vantaggio. Minuto 51′, cross in area di Biraghi controllato male da Benassi che però, diventa un’assist invitante per Gerson il quale, senza pensarci arriva in corsa e calcia di sinistro. La palla viene deviata e finisce alle spalle di Mirante che non può fare nulla. A portare in vantaggio la Viola è proprio lui, l’ex di giornata.

La Roma si trova di nuovo a dover rincorrere per la seconda volta nella serata. Si ricomincia in una fase un pò confusa del match, i giocatori della Roma, sembrano cercare di riordinare le idee tentando di far girare il pallone però con poca concretezza fino al minuto 57′.

esultanza di Perotti dopo il goal del pareggio
azioni di gioco

Passano sei minuti dal vantaggio della Fiorentina ed è il solito Kluivert a dare la scossa, sempre sul lato corto destro dell’aerea di rigore, stavolta a campo invertito. Cross dalla destra, dopo un paio di rimbalzi in area il primo ad arrivare sulla palla è Perotti, che colpisce al volo e fa partire il pallone che a mezza altezza non ha lasciato scampo a Lafont, battuto per la seconda volta.

Di nuovo parità. Nella fase finale del secondo tempo è però la Roma a rischiare di portare a casa i 3 punti, quando, su un calcio di punizione battuto da Pellegrini, N’zonzi non trova la porta da pochi passi.

Partita avara di emozioni quella dell’Olimpico di Roma.

TABELLINO:

Roma (4-2-3-1) Mirante, Santon (Karsdorp 68′), Fazio, Jesus, Kolarov, Cristante, N’zonzi, Kluivert (Pellegrini 58′), Zaniolo (Under 75′), Perotti, Dzeko.

Fiorentina (4-3-1-2) Lafont, Milenkovic, Pezzella, V. Hugo, Biraghi, Benassi (Chiesa62′), Veretout, Dabo, Gerson, Simeone (Mirallas 68′), Muriel.

MARCATORI: G. Pezzella 12′ (FIO), Zaniolo 14′ (ROM), Gerson 51′ (FIO), Perotti 57′ (ROM).

AMMONITI: Kolarov 3′ (ROM), Simeone 68′ (FIO), Perotti 70′ (ROM), Milenkovic 70′ (FIO), Karsdorp 71′ (ROM), Veretout 84′ (FIO), Biraghi 88′ (FIO).

ESPULSI:

RECUPERO: 1’Pt, 4’St.

ARBITRO: Massa D.M

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.