Il campionato di Serie A è finalmente cominciato, tutte le squadre hanno già disputato la prima partita della stagione, meno che l’Inter e il Lecce che giocheranno domani. Da ciò che è emerso dalle diverse sfide, si prospetta un campionato davvero interessante e si spera anche ricco di gol.

Tra le squadre che si sono sfidate c’erano anche la Spal e l’Atalanta che hanno giocato al Mazza una partita da cardiopalma! I padroni di casa difendono e attaccano bene ma la Dea riesce a parare tutti i colpi e alla fine a guadagnarsi i tre punti. Vittoria un po’ sofferta dalla squadra di Gasperini, ma siamo solo all’inizio; sconfitta amara per gli uomini di Semplici che hanno lottato fino alla fine.

La partita

PRIMO TEMPO: Scendono in campo al Mazza entrambe le squadre, lo stadio è gremito di tifosi, l’arbitro fischia, si comincia. La Spal non concede all’Atalanta nemmeno il tempo di ambientarsi che va già a segno: scambio Petagna-Di Francesco che tira e supera Gollini. Bellissima azione che porta in vantaggio i ferraresi. L’Atalanta non ci sta e cerca di reagire, riuscendosi con Zapata che prova il tiro e manca di poco la porta. Al 24esimo Berisha è da applausi: blocca con una parata un tiro di Gomez che trovatosi in area tenta di concludere. Non dura molto l’egemonia della Dea perchè al 27esimo la Spal raddoppia grazie a Petagna che su assist di Igor riesce ad infilare il pallone del 2-0. La formazione di Semplici sembra inarrestabile e un po’ sottotono quella di Gasperini.

Muriel dell'Atalanta
Muriel dell’Atalanta

A riportare subito con i piedi per terra la Spal è però il gol al 34esimo di Gosens che colpisce il pallone di testa superando Berisha. Si riapre quindi la partita che sembrava molto favorevole ai padroni di casa che però non si lasciano intimorire. Spal che pressa tantissimo l’Atalanta che dimostra di avere una difesa ballerina. Gli ultimi minuti del primo tempo scorrono senza grandi azioni da ricordare, il direttore di gara fischia dopo un minuto di recupero. Biancazzurri in vantaggio per 2-1.

SECONDO TEMPO: In avvio di ripresa scendono in campo gli stessi 22, non ci sono stati cambi in nessuna delle due squadre. Ora l’Atalanta è decisa a riscattarsi, infatti esercita un pressing maggiore sulla Spal rispetto al primo tempo. Al 58esimo però Igor tira un vero e proprio siluro che impegna Gollini che vigile riesce a difendere la porta. Uno dei giocatori della Dea che si rende più pericoloso è Muriel. L’ex Fiorentina è infatti uno dei marcatori di serata: al 70esimo porta la sua squadra sul 2-2 grazie ad un tiro da fuori area che gonfia la rete.

Una delle azioni di gioco di Spal-Atalanta
Una delle azioni di gioco di Spal-Atalanta

La Spal sembra essersi sgonfiata rispetto al primo tempo e Muriel continua a far tremare Gollini. Al 76′ il giocatore colombiano fa esultare nuovamente tutti i tifosi dell’Atalanta portando la propria squadra sul 2-3. Ci si avvicina al 90esimo, l’arbitro decide di assegnare quattro minuti di recupero, dopo di che fischia la fine della gara.

Bellissima vittoria, in rimonta, dell’Atalanta che ha comunque avuto a che fare con un avversario forte che, più all’inizio ma anche alla fine, ha tenuto duro.

IL TABELLINO

Spal (3-5-2): 99 Berisha; 3 Igor, 4 Cionek, 23 Vicari; 8 Valoti, 77 D’Alessandro, 11 Murgia, 6 Missiroli, 19 Kurtic, 31 Di Francesco, 37 Petagna.
A disp.: 22 Thiam, 27 Felipe, 15 Vaisanen, 24 Dickmann,, 6 Valdifiori, 95 Jankovic, 10 Floccari, 43 Paloschi, 9 Moncini. All.: L. Semplici.

Atalanta (3-4-1-2): 95 Gollini; 19 Djimsiti, , 6 Palomino, 5 Masiello; 33 Hateboer, 15 de Roon, 11 Freuler, 8 Gosens; 88 Pasalic; 10 Gomez, 91 Zapata.
A disp.: 31 Rossi,2 Toloi, 41 Ibanez, 37 Skrtel, 64 Ndiaye, 18 Malinovskyi, 9 Muriel, 99 Barrow. All.: G.P. Gasperini.

MARCATORI: Di Francesco (6′), Petagna (27′), Muriel (70′-76′)

ARBITRO: Manganiello (Pinerolo).

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.