L'esultanza dell'Ascoli

La terza giornata di Serie B ha visto tra le altre, sfidarsi anche Ascoli e Livorno. La partita si è conclusa 2-0 per i padroni di casa che sono riusciti a raddoppiare proprio allo scadere del tempo di recupero. La squadra di Zanetti torna quindi a vincere e colleziona la seconda vittoria di questa stagione. La partita precedente l’Ascoli aveva perso per 2-1 contro il Frosinone, ora grazie a questi tre punti guadagnati si trova in quarta posizione a quota 6 punti. Il Livorno dal canto proprio porta a casa la terza sconfitta di seguito: infatti da quando è iniziato il campionato non ha mai vinto. I toscani di mister Breda sono ancorati alla 19esima posizione e posseggono 0 punti, prima che diventi troppo tardi devono smuoversi e cercare di portare a casa qualche punticino.

L’Ascoli ha vinto sul Livorno per 2-0

La partita: Ascoli-Livorno

PRIMO TEMPO: Inizia la partita valevole per la terza giornata di Serie A, tra Ascoli e Livorno; allo stadio Del Duca sono molti i tifosi toscani in trasferta. Sin dal primo minuto di gioco è evidente che i padroni di casa non vogliano perdere nemmeno un minuto del loro tempo: Pucino, a causa di un rinvio sbagliato, calcia di prima intenzione ma viene parato. Nel primo quarto d’ora è solo l’Ascoli che attacca mentre il Livorno continua a subire senza avere particolari reazioni.

Al 18esimo minuto Bogdan riesce ad infilarsi nell’area dei padroni di casa, ma non si capisce con i compagni che arrivano in ritardo sul cross. Al 29esimo è ancora l’Ascoli ad essere pericoloso con Chajia che all’interno dell’area calcia di potenza col destro ma palla che vola alta sopra la traversa. Gli ospiti adesso sembrano reagire e infatti al 33esimo guadagnano una bella occasione gol: Marsura tira di sinistro e Lanni riesce a pararla ma non trattiene la palla, Murilo però sbaglia il tempo e non ribatte. Ci si avvicina alla fine del primo tempo e sicuramente rispetto all’avvio di gara, il Livorno sta reagendo al pressing dell’Ascoli.

L’esultanza dell’Ascoli

I padroni di casa però non mollano e infatti al 42esimo trovano il gol: il primo marcatore è Gerbo che da fuori area piazza il pallone col destro sull’angolino. L’arbitro assegna 4 minuti di recupero e al 49esimo fischia la fine del primo tempo. Ascoli 1, Livorno 0.

SECONDO TEMPO: Ricomincia Ascoli-Livorno e i padroni di casa vogliono subito raddoppiare. Al 48esimo infatti sfiorano il 2-0: Ardemagni a due passi dalla porta colpisce di testa ma manda la palla a lato. Due minuti dopo il Livorno cerca di reagire all’offensiva ascolana con Brignola che però calcia altissimo. Dal 54esimo minuto vengono effettuati diversi cambi da parte di entrambe le squadre.

Al minuto 65 di nuovo l’Ascoli tenta la conclusione con Ardemagni che però non riesce a superare Zima. I ritmi della partita si abbassano e solo al 72esimo Marras prova a centrare la porta con una spettacolare rovesciata, senza però concludere. La gara procede senza azioni degne di nota, fino al 90esimo minuto quando il Livorno rischia di pareggiare. La squadra ligure manca la porta con un colpo di testa che avrebbe potuto regalare il gol dell’1-1. Intanto l’arbitro assegna 5 minuti di recupero e al 93esimo di nuovo gli ospiti con Di Gennaro non gonfiano la rete per pochissimo. Quando la partita sembra essere ormai chiusa, l’Ascoli riesce a raddoppiare: Ninkovic supera Zima e diventa il secondo marcatore di serata.

Una delle azioni di gioco di Ascoli-Livorno
Una delle azioni di gioco di Ascoli-Livorno

Il Tabellino di Ascoli-Livorno


Ascoli (4-3-1-2): Lanni; Padoin (61′ Andreoni), Gravillon, Brosco, Pucino; Gerbo (55′ Cavion), Petrucci, Piccinocchi, Ninkovic; Ardemagni, Chajia. A disp.: Novi, Leali, Valentini, Ferigra, Troiano, Rosseti, D’Agostino, Laverone. All.: P. Zanetti.

Livorno (4-2-3-1): Zima; Morganella (54′ Del Prato), Di Gennaro, Bogdan, Gasbarro; Luci, Agazzi; Murilo, Brignola (58′ Marras), Marsura; Braken (69′ Porcino). A disp.: Plizzari, Morelli, Boben, Gonnelli, D’Angelo, Stoian, Rizzo, Raicevic, Mazzeo. All.: R. Breda.

MARCATORI: Gerbo (43′), Ninkovic (90+6).

AMMONITI: Gravillon, Gerbo, Ninkovic, Chaija, Gasbarro, Morganella.

ARBITRO: A. Rapuano (Rimini).

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.