La quarta giornata di Serie B si è conclusa anche per il Chievo e il Pisa che portano a casa solamente un punticino a testa. I veronesi hanno ospitato i toscani allo stadio Bentegodi di Verona, hanno giocato una partita che inizialmente era tutta dalla loro, gli uomini di mister D’Angelo si sono però poi risvegliati ed hanno reagito. La gara si è conclusa sul risultato di 2-2, pareggio un po’ altisonante per le due fazioni, soprattutto per il Chievo.

I veneti si trovano infatti, con questo punto in più, ad occupare l’undicesimo posto a quota 5 punti. Possono essere un po’ più rilassati i toscani che siedono al quarto posto con 8 punti. Se si volesse fare un bilancio delle prestazioni di Chievo e Pisa, potremmo dire che i neo promossi dalla Serie C stanno per ora facendo una bella figura. L’appena retrocessa squadra veneta invece non è partita proprio al massimo, ma il campionato è ancora molto lungo e tutto può cambiare.

Una delle azioni di Chievo-Pisa
Una delle azioni di Chievo-Pisa

La partita: Chievo – Pisa

PRIMO TEMPO: Inizia alle ore 18.00 Chievo-Pisa in diretta dallo stadio Bentegodi di Verona; le squadre scendono in campo di gialloblù e nerazzurro vestite. Durante la fase iniziale della gara le due compagini si studiano e sembra che nessuna delle due squadre voglia fare la prima mossa. Il Pisa sta aspettando che il Chievo gli dia qualche segnale. Al 13esimo minuto sono però proprio i toscani a provare la conclusione con Siega che tira dalla distanza con però poca precisione. Non passa molto tempo che i toscani riescono a trovare la rete: al 18esimo Marconi coglie il cross di Belli e supera Semper, Chievo 0, Pisa 1. Il Chievo prova a reagire con Meggiorini ma Gori effettua una bellissima parata che salva la sua porta e tiene intatto il risultato.

Il Pisa è deciso a non mollare e pressa continuamente l’avversario in cerca del raddoppio, il Chievo però si rende molto pericoloso in contropiede. Ci si avvicina alla fine del primo tempo e nonostante la voglia di gol da parte di entrambe le squadre, i ritmi si abbassano. Al 45esimo viene assegnato solamente un minuto di recupero e passato quest’ultimo l’arbitro manda tutti negli spogliatoi per l’intervallo.

Chievo-Pisa è terminata 2-2
Chievo-Pisa è terminata 2-2

SECONDO TEMPO: Ricomincia Chievo-Pisa e i padroni di casa partono subito forte con Segre che cerca la conclusione ma trova solo i guanti di Gori. Gli ospiti però non mollano e al 56esimo minuto l’azione di Belli e Marconi si ripete: cross del centrocampista per l’attaccante che segna la doppietta. Chievo 0, Pisa 2; Marconi con queste due reti è arrivato a quota 5 gol in questa stagione.

Il Chievo però proprio non ci sta a perdere in casa e cerca di reagire, ce la fa, infatti al 69esimo su assist di Vignato, Segre gonfia la rete dei toscani. I padroni di casa accorciano le distanze e il risultato vira sull’1-2. Il Pisa traballa un po’ ma cerca comunque di non far invadere dagli avversari la propria metà campo. Tentativo invano: infatti i clivensi dopo soli 9 minuti dal primo gol, si portano sul 2-2. Dickmann dalla distanza tira di potenza e Gori non può nulla.

Ci si avvia verso il finale di gara ed è evidente la stanchezza delle due squadre che hanno davvero dato tutto. I minuti di recupero assegnati sono 5, ormai però non c’è più niente da fare e la partita termina con un pareggio che lascia l’amaro in bocca soprattutto al Pisa.

L'esultanza del Chievo per il gol
L’esultanza del Chievo per il gol

Il Tabellino di Chievo – Pisa

CHIEVO VERONA (4-3-1-2): Semper; Dickmann, Rigione, Cesar, Brivio; Segre, Esposito (65′ Garritano), Obi (89′ Nunes Pina); Vignato; Meggiorini (46′ Rodriguez), Djordjevic. All.: M. Marcolini.

PISA (3-5-2): Gori; Aya, De Vitis (81′ Ingrosso), Benedetti; Belli, Verna, Gucher, Siega (54′ Marin), Lisi (54′ Pinato); Marconi, Masucci. All.: L. D’Angelo.

MARCATORI: Marconi (18′,56′); Segre (69′); Dickmann (78′).

AMMONITI: Meggiorini, Lisi, Belli.

ARBITRI: D. Amabile (Vicenza).

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.